• Cultura
  • mercoledì 14 Maggio 2014

Maschere fatte di carte – foto

Marie Rime fotografa donne col volto coperto da scacchi, fiches e pedine da gioco

Masques è un progetto realizzato nel 2011 da Marie Rime, una studentessa svizzera di fotografia di 24 anni, che raccoglie ritratti di donne col viso coperto da maschere fatte di scacchi, pedine, carte, fiches e altri elementi di giochi da tavola e d’azzardo. Le maschere sono ispirate all’arte tribale: sono geometriche, simmetriche ed estremamente elaborate. Iniziata come progetto scolastico, la serie è diventata una riflessione sull’idea del potere: «c’è l’idea di gioco come messa in scena. Ho cercato di esprimere il mio interesse per i rapporti tra i giocatori. Come si influenzano tra loro? Stavano cercando di sedurre, disturbare o intimidire i loro antagonisti? Ma ora penso che siano tutte queste cose insieme».