• Internet
  • Questo articolo ha più di otto anni

I messaggi privati su Vine

Com'è fatta e come si usa la nuova funzione dell'applicazione di Twitter per condividere video che durano pochi secondi

Vine, l’applicazione di Twitter per pubblicare e condividere video che durano pochi secondi, ha aggiunto una nuova funzione per inviarsi messaggi privati che si chiama “Messaggi Vine” (“Vine Messages”, o VM). Fino a ora l’app permetteva solamente di rendere visibili a tutti i propri video, e molti suoi iscritti chiedevano da tempo la possibilità di inviarne di privati a una persona o a un gruppo di amici.

Per creare un VM basta selezionare l’icona della casetta in alto a sinistra, e dal menu che compare la voce “Messaggi”. Nella schermata successiva si tocca l’icona della videocamera e si registra il video, a cui si può poi aggiungere una didascalia. Infine si sceglie il destinatario del messaggio dall’elenco dei propri amici su Vine, dalla propria rubrica sullo smartphone e si fa “Invia”. I messaggi possono essere mandati a una sola persona o a un gruppo di persone (ma in conversazioni separate, sempre uno a uno), e si possono scrivere anche iscritti a Vine che non si seguono a vicenda: in questo caso la conversazione è isolata in una sezione “Altro” dove sono mostrati i messaggi da utenti esterni alla propria rete di amici sull’applicazione. Chi non vuole ricevere messaggi dagli sconosciuti può disattivare la sezione “Altro” nelle impostazioni dell’applicazione.

Vi spieghiamo per immagini come si mandano i Messaggi Vine

Chi riceve il messaggio accompagnato da un video può rispondere a sua volta con altri messaggi o girando nuovi filmati. In pratica il sistema è una sorta di chat, che permette di condividere anche i video oltre al testo. Il proprio smartphone può essere impostato per inviare una notifica quando arriva un nuovo messaggio.

In un certo senso la novità aggiunge a Vine funzioni che in molti hanno imparato a conoscere utilizzando applicazioni come Whatsapp e Facebook Messenger. I messaggi e il sistema delle notifiche su Vine funzionano molto meglio rispetto ai messaggi diretti su Twitter, società che possiede l’applicazione per i video. Vine ha tra le sue opzioni un sistema per  seguire gli account che già si seguono su Twitter. In futuro Vine potrebbe diventare per Twitter quello che Messenger sta diventando per Facebook: una soluzione parallela e distinta dall’applicazione classica del social network per mandarsi messaggi privatamente.