Piersilvio Berlusconi: «Non si fa politica per successione»

Il figlio di Silvio Berlusconi ha nuovamente smentito di essere interessato a entrare in politica (per ora)

Piersilvio Berlusconi, figlio di Silvio Berlusconi, presidente di RTI e vicepresidente di Mediaset, intervistato dal Corriere della Sera ha smentito nuovamente – come ha fatto più volte sua sorella Marina – di essere interessato a fare politica. Almeno per il momento.

«Non si fa politica per successione, lo dico come elettore e come persona. Non potrei mai candidarmi tanto per mettere il mio nome sulla lista. Non è serio»

In Mediaset, però, è entrato come «figlio di»…
«Ho la fortuna, e la responsabilità, di essre figlio di un imprenditore che ha fatto nascere la tv privata in Italia. Dubito, tuttavia, che sarei rimasto in sella se non avessi mostrato talento televisivo, capacità e impegno. In azienda sono entrato in punta di piedi e, a ogni prova, sono aumentate le responsabilità»

Tutto questo, però, non è ancora un «no» alla politica…
Mai dire mai, magari tra una decina d’anni, chissà. Considero la politica qualcosa di serio e alto. Anche in politica bisogna crescere e acquisire competenze».

Piersilvio Berlusconi ha 44 anni ed è azionista di Fininvest, la holding della famiglia Berlusconi che controlla il Gruppo Mediaset, di cui è vicepresidente esecutivo dal 2000. È anche presidente e amministratore delegato di R.T.I., la società che esercita tutte le attività televisive del gruppo Mediaset. È membro dei consigli di amministrazione di Mediaset, Mediaset España, Mondadori, Publitalia e Mediobanca. Ha fatto il liceo classico in parte a Vimercate, in parte da privatista, e si è iscritto alla facoltà di Filosofia che poi ha lasciato nel 1991.

Ha iniziato a lavorare nel 1992 nel marketing di Publitalia, la concessionaria pubblicitaria di famiglia, e alla rete televisiva Italia 1 con il compito di ideare nuovi programmi rivolti ai giovani. Nel novembre del 1996 è diventato responsabile del Coordinamento palinsesti e programmi delle reti Mediaset. La compagna di Piersilvio Berlusconi è da più di dieci anni Silvia Toffanin, conduttrice televisiva, dalla quale il 10 giugno 2010 ha avuto il figlio Lorenzo Mattia. Ha una figlia, Lucrezia Vittoria, nata nel 1990 da una relazione precedente. Segue il calcio e ha anche dichiarato di essere appassionato di psico-neuroendocrinologia: «ho studiato molto la materia. È una passione partita dal mio amore per lo sport e il benessere fisico. Dietro alla psico-neuro-endocrinologia c’è qualcosa di filosofico, il tentare di trasformare yin e yang in scienza, i due opposti devono convivere e raggiungere un equilibrio. La mente, lo spirito e il corpo».

foto: AP Photo/Luca Bruno/File