Berlusconi contro Italia

Il 7 settembre è stato consegnato alla Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato il ricorso depositato da Silvio Berlusconi alla Corte europea dei diritti dell’uomo contro la sentenza di condanna a quattro anni per frode fiscale, resa definitiva dalla Cassazione. Nell’oggetto del documento, che è di 33 pagine, c’è scritto:

«Silvio Berlusconi c. Italia»

ricorso

Il ricorso, tra le altre cose, fa riferimento all’articolo 7 del CEDU, la Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, spiegando che il decreto legislativo 235/2012, meglio conosciuto come legge Severino, non può essere applicato in modo retroattivo. ln questo modo decadrebbero gli effetti della sentenza Mediaset, ovvero l’incadidabilità di Berlusconi alle prossime elezioni e la perdita della carica di Senatore.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.