• Cultura
  • venerdì 14 Dicembre 2012

I lavori di Saul Bass

Una raccolta di leggendarie locandine e titoli di testa del grande graphic designer statunitense, a partire da Shining

Fino al 30 giugno 2013 il Los Angeles County Museum of Art (LACMA) ospita una grande mostra dedicata a Stanley Kubrick. Tra i documenti più interessanti ci sono i bozzetti e il poster che Saul Bass realizzò per Shining nel 1980. Sembra che Kubrick abbia scartato quasi trecento versioni del poster prima di decidere quella definitiva. Saul Bass, nato a New York nel 1920 e morto nel 1996, è considerato da molti il più importante graphic designer di sempre: è stato un progettista grafico, pubblicitario, fotografo, illustratore e regista, ideatore di centinaia di loghi e immagini per celebri aziende (tra cui Minolta, Kleenex, US Airways), ma soprattutto la persona che ha rivoluzionato il modo di realizzare le sequenze introduttive dei film, i cosiddetti titoli di testa, trasformandole in una vera e propria forma d’arte. Tutto il suo lavoro è caratterizzato da una grafica essenziale e da uno stile semplice, frutto dell’influenza del Costruttivismo e delle opere del Bauhaus, che però richiamano continuamente metafore e significati nascosti: Bass era capace di sintetizzare i concetti più vari con elementi facilmente decifrabili.