• Mondo
  • sabato 13 ottobre 2012

Lo slogan di Romney “rubato” a una serie tv

Uno dei suoi motti - «Clear Eyes. Full Hearts. Can't Lose!» - viene da un'apprezzata serie sul football, il regista non ha gradito

In testa alla pagina Facebook di Mitt Romney, il candidato repubblicano alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti, c’è un’immagine che ricorda vagamente il finale di Blade Runner: la pioggia battente sullo sfondo grigio, Romney di spalle che indossa un cappotto. La cosa più interessante però è lo slogan nella parte inferiore della foto: «Clear Eyes. Full Hearts. Can’t Lose!», più o meno «Sguardo limpido. Cuore fiero. Non possiamo perdere!». È una frase che Romney ama molto: la usa da tempo nei suoi discorsi e ci fa anche i cartelli della sua campagna elettorale.

La frase è il motto della squadra di football dei Panthers, che è al centro della serie televisiva Friday Night Lights. La squadra dei Panthers esiste davvero nella città di Odessa, in Texas, e fu protagonista di un libro scritto da Buzz Bizzinger, che la seguì durante il campionato di football delle high school del 1988, perso in semifinale. Dalla loro storia venne anche un film uscito nel 2004 e una serie televisiva di discreto successo di pubblico e con una nicchia di fan, che andò in onda sulla NBC dal 2006 al febbraio 2011. Prima di entrare in campo, spesso nei momenti emotivamente più carichi della puntata – qualcuno ha detto Ogni maledetta domenica? – la squadra urla lo slogan che piace molto a Romney.

Il problema è nato quando il regista del film e della serie si è accorto dell’uso di questa frase. Lui è Peter Berg, che a molti non dirà nulla ma che è il regista di qualche film di successo come Hancock, quello del supereroe problematico interpretato da Will Smith, e Battleship, quello preso dal gioco da tavolo della battaglia navale – storia vera – e con Rihanna nel cast. Soprattutto, Berg è un convinto sostenitore di Obama.

Pochi giorni fa Berg ha inviato una breve lettera allo staff della campagna di Romney, pubblicata da Hollywood Reporter, in cui dice non solo che l’associazione tra la frase e il candidato repubblicano non è gradita, ma anche che le posizioni politiche e lo spirito della campagna elettorale di Romney “non sono chiaramente allineate con i temi che abbiamo trattato nelle nostre serie”. Berg rincara anche la dose: “L’unico parallelo rilevante che vedo tra la vostra campagna e Friday Night Lights è nel personaggio di Buddy Garrity – che ha voltato le spalle ai produttori americani di auto per vendere macchine importate dal Giappone”.

Romney e sua moglie Ann sono grandi fan della serie. Come scrive Hollywood Reporter, proprio pochi giorni fa il candidato repubblicano ha spiegato durante un comizio in Iowa che la frase è «avvincente»: «questi sono gli americani: abbiamo lo sguardo limpido, sappiamo in cosa crediamo. Il cuore fiero, amiamo questo paese. E non possiamo perdere».