• Mondo
  • sabato 15 Settembre 2012

I funerali del reverendo Moon

Più di trentamila persone si sono riunite vicino a Seul per celebrare i funerali del discusso fondatore della Chiesa dell'Unificazione

Più di trentamila seguaci della Chiesa dell’Unificazione si sono riunite ieri in un complesso a circa 60 chilometri da Seul, in Corea del Sud, per celebrare i funerali del reverendo Sun Myung Moon, il fondatore della chiesa. Il reverendo Moon è morto lunedì 3 settembre a 92 anni. Era nato nel 1920 in Corea del Nord e fondò la sua chiesa in un campo per rifugiati nel 1954, subito dopo la guerra di Corea. Il reverendo Moon sosteneva che Gesù gli avesse affidato il compito di creare il regno di Dio sulla Terra.

La Chiesa dell’Unificazione dichiara di avere circa sette milioni di fedeli nel mondo ed è famosa per i suoi matrimoni di massa. In uno di questi, Moon celebrò anche il matrimonio dell’arcivescovo cattolico Emmanuel Milingo, ottenendo così un periodo di notorietà anche in Italia. La Chiesa e il reverendo Moon sono stati spesso oggetto di critiche e accuse. La Chiesa dell’Unificazione e la famiglia Moon sono diventate col tempo i proprietari di un grande impero economico che possiede giornali, fabbriche di armi, università e catene di distribuzione alimentare. Negli anni ’80, Moon fu accusato di evasione fiscale e passò 11 mesi in prigione negli Stati Uniti.

Chi era il reverendo Moon

Foto: AP Photo/Ahn Young-joon