Criscito: «Non è stato divertente»

Il pubblico ministero di Genova Biagio Mazzeo ha chiesto l’archiviazione dell’inchiesta sul calcio e scommesse che coinvolge l’ex giocatore del Genoa Domenico Criscito, per l’ipotesi di frode sportiva sulla partita tra Genoa e Sampdoria (2 a 1) dell’8 maggio 2011.  Oltre a Criscito, la richiesta di archiviazione riguarda anche altri giocatori che in quella stagione giocavano nel Genoa: Milanetto, Dainelle e Palacio. Criscito ha sempre dichiarato di essere estraneo alla vicenda. Nonostante ciò, a causa delle indagini in corso, la FIGC e l’allenatore Prandelli decisero di non farlo partecipare agli Europei di calcio in Polonia e Ucraina, nel mese di giugno.

«Non è stato divertente, soprattutto all’inizio: quando è arrivata la polizia a Coverciano non ci credevo. E così è stato per diversi giorni: tipo un film dove incolpano uno che non c’entra niente, solo che ero io. Sembrava fossi un criminale».

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.