Le prime pagine di oggi

L'esercito per combattere il terrorismo (forse), Falcone e Borsellino venti anni dopo, "gli intignati" e l'ultima giornata di campionato di serie A

I quotidiani oggi aprono con notizie piuttosto varie. Il Corriere della Sera si concentra sulla “spinta per le riforme” che lancia la seconda fase del governo Monti, che ha l’obiettivo della crescita e un rinnovo delle istituzioni. Repubblica, invece, dà molto spazio all’annuncio del ministro degli Interni Cancellieri di ieri, che non ha escluso l’utilizzo dell’esercito per combattere la recente minaccia del terrorismo in Italia. La Stampa, invece, ha una copertina che ricorda, venti anni dopo, i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, uccisi dalla mafia nel 1992. Il manifesto titola “Gli intignati” per ricordare il ritorno in strada dei manifestanti Occupy, “indignados” e anticapitalisti, un anno dopo le prime proteste, mentre Libero se la prende con i “banchieri esentasse”. E oggi si gioca l’ultima giornata del campionato di serie A, come ci ricordano i giornali sportivi.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali