L’allora presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan e Burhanuddin Rabbani nello Studio Ovale della Casa Bianca, il 16 giugno 1986. (AP Photo/Dennis Cook)

  • Mondo
  • martedì 20 Settembre 2011

Chi era Burhanuddin Rabbani

Le foto della carriera dell'ex presidente afghano ucciso oggi a Kabul mentre negoziava un accordo con i talebani

L’allora presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan e Burhanuddin Rabbani nello Studio Ovale della Casa Bianca, il 16 giugno 1986. (AP Photo/Dennis Cook)

Burhanuddin Rabbani, ex presidente dell’Afghanistan e oggi presidente della Commissione per la riconciliazione nazionale, è rimasto ucciso in un attentato alla sua abitazione a Kabul. Rabbani stava gestendo i delicati colloqui di pace tra il governo e i talebani e al momento dell’attacco si trovava proprio in riunione con due talebani. Burhanuddin Rabbani è stato ucciso da un attentatore suicida che aveva dell’esplosivo nascosto sotto il turbante. Non è chiaro se i due interlocutori di Rabbani fossero coinvolti nell’attentato. Rabbani era anche il principale esponente dell’opposizione politica al presidente Karzai. Di recente aveva partecipato a una conferenza religiosa in Iran, criticando la pratica dei bombardamenti suicidi. Rabbani era stato presidente dell’Afghanistan dal 1992 al 1996, era stato il leader della resistenza all’ascesa dei talebani e poi, sconfitto, era stato costretto a lasciare Kabul.