Il nuovo album dei Radiohead, forse entro fine anno

"È il migliore che abbiamo mai fatto", ha detto il chitarrista O'Brien in un'intervista a BBC Music

I Radiohead hanno quasi finito di registrare il loro nuovo album, e c’è una buona possibilità che esca entro la fine del 2010. Non solo: durante l’intervista a BBC 6 Music, il chitarrista del gruppo Ed O’Brien ha anche detto

Questo è il miglior disco che abbiamo mai fatto

una dichiarazione, per quanto di routine, che ha però un certo peso se detta da un membro di quella che è probabilmente la band più apprezzata degli ultimi quindici anni, in grado di scrivere album già storici come O.K. Computer e Kid A. Se non sappiamo quanto la frase sia ponderata o frutto dell’esaltazione del momento, di certo sappiamo che questa volta, al contrario del passato, il gruppo si è divertito molto di più a suonare insieme.

Siamo al cuore del disco. Farlo è davvero emozionante, e molto diverso dall’ultima volta. Ci sta piacendo, ed è bello lavorare col gruppo meglio di come abbiamo mai fatto.

[In rainbows, il disco precedente] non è stato divertente da registrare. Fare dischi è sempre stato duro, una gran fatica. Di solito registravamo i dischi con addosso l’elmetto, come in una guerra di logoramento. E in pratica In Rainbows ci abbiamo messo tre anni per metterlo insieme. Abbiamo iniziato da soli, tirato dentro qualcun altro e dopo un anno siamo tornati a lavorare con Nigel [Godrich, il loro produttore]. È stata una fatica. Sapevamo di avere le canzoni, e credevamo in queste canzoni. Dovevamo farlo bene. Ci ha solo preso molto tempo. E in pratica alla fine della registrazione ci siamo detti: “Non faremo mai più una cosa del genere”. In qualche modo quello ha segnato la fine dei vecchi Radiohead. Abbiamo capito che l’unico modo in cui avrebbe funzionato sarebbe stato cambiarne lo spirito. Divertendoci.

Per quanto riguarda invece la data di uscita del disco, O’Brien non dice nulla con certezza, ma spero di vederlo pubblicato entro fine anno.

Sarebbe bello farlo uscire quest’anno. Dovrebbe, almeno spero. Lo stiamo per finire. Quando fai un disco, un film o scrivi un libro, la fine ti sembra sempre lontanissima. Adesso sembra vicina. Ma, ovvio, è un processo creativo, fino all’ultimo istante, sei pieno d’energia, fai tantissime cose in pochissimo tempo e quando ci sei quasi… il lavoro può rallentare improvvisamente. Ma sì, spero sia una questione di settimane.

L’intervista integrale a BBC 6 Music


Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.