• Sport
  • sabato 1 maggio 2010

Il presidente del Liverpool tifa Chelsea

Martin Broughton non sarà alla partita tra Chelsea e Liverpool, per rispetto verso i tifosi

"Non posso venire alla partita e far vedere che tifo per il Chelsea"

Non un’ottima annata per i tifosi del Liverpool. Dopo essere stati eliminati dalla Champions e aver stentato in campionato, alla vigilia di una partita fondamentale scoprono che il loro presidente, Martin Broughton, tifa per il Chelsea da 55 anni.

Broughton è stato nominato presidente solo il 16 aprile scorso per gestire la vendita della società, ma questo non attenua l’ironia della rivelazione. Per il Liverpool la partita di domani contro il Chelsea allenato da Ancelotti è fondamentale per sperare in una qualificazione in Champions, e sapere che il proprio presidente non ci sarà perché fa il tifo per gli avversari non è di gran conforto. Broughton ha infatti dichiarato che, per rispetto verso i tifosi, non guarderà la partita allo stadio.

“Non posso venire alla partita e far vedere che tifo per il Chelsea, sarebbe poco rispettoso nei confronti del Liverpool. La squadra ha dei tifosi fantastici, non farei mai una cosa del genere, l’unica cosa sensibile da fare è stare a casa e guardarmi la partita in televisione.”

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.