• mercoledì 16 dicembre 2015

Il video del ragazzo che ha dato un pugno a Mariano Rajoy

Il primo ministro spagnolo è stato aggredito per la strada durante un incontro elettorale a Pontevedra, nel nord del Paese

Mariano Rajoy dopo l'aggressione, 16 dicembre 2015 (MÓNICA PATXOT)

Nel tardo pomeriggio di mercoledì 16 dicembre, un ragazzo di 17 anni ha dato un pugno in faccia a Mariano Rajoy che si trovava a Pontevedra, nella comunità autonoma della Galizia, in Spagna, per fare campagna elettorale in vista delle elezioni di domenica 20 dicembre. L’aggressore si è avvicinato a Rajoy e sembrava che volesse fare un foto con lui: il primo ministro stava parlando in mezzo a una strada pedonale circondato da molte altre persone. Improvvisamente il ragazzo gli ha dato un pugno ed è stato immobilizzato dagli agenti della scorta. Il ragazzo, mentre veniva arrestato, ha dichiarato: «Sono molto felice di averlo fatto».

Dopo l’aggressione Rajoy ha detto «Sto bene, nessun problema» e più tardi ha scritto su Twitter di essere «profondamente grato per l’affetto e la solidarietà» che gli erano state dimostrate. Dopodiché, con il viso contuso e senza occhiali, ha proseguito la campagna elettorale.

Pontevedra è la città dove Rajoy ha vissuto e dove si trova la casa della sua famiglia. Dopo l’aggressione il leader di Podemos Pablo Iglesias ha scritto un messaggio al primo ministro, chiedendo notizie sulla sua salute. Il segretario del Psoe Pedro Sanchez ha espresso solidarietà «a nome di tutti i socialisti» e ha condannato l’aggressione.

Mostra commenti ( )