mariano rajoy

In Catalogna si può ancora tornare indietro

In Catalogna si può ancora tornare indietro

L'Economist sostiene che governo catalano e spagnolo possano ancora trovare un accordo, ma dovrà necessariamente includere un referendum *legale* sull'indipendenza della Catalogna

Rajoy è nei guai?

Rajoy è nei guai?

Il primo ministro spagnolo, a capo di un precario governo di minoranza, sta subendo pressioni per la sua prossima testimonianza in un processo di corruzione che coinvolge il suo partito

La Spagna ha un governo, infine

La Spagna ha un governo, infine

Dopo dieci mesi di stallo, il primo ministro uscente Mariano Rajoy guiderà un governo di minoranza grazie all'astensione di una parte del PSOE

Vi ricordate della Spagna?

Vi ricordate della Spagna?

Hanno votato una volta e non sono riusciti a fare un governo, hanno votato di nuovo e ancora non ci sono riusciti: ora però c'è un accordo e forse si muove qualcosa

In Spagna ci prova Rajoy

In Spagna ci prova Rajoy

Il re ha affidato l'incarico al primo ministro uscente, che però dopo 8 mesi dalle prime elezioni ancora non sembra avere grandi possibilità di formare un governo

Ora in Spagna ci provano i socialisti

Ora in Spagna ci provano i socialisti

Il primo ministro uscente Mariano Rajoy ha rinunciato a formare un governo: il Re ha incaricato Pedro Sánchez che cercherà di allearsi con Podemos, ma non sarà semplice

La Spagna è ancora senza governo

La Spagna è ancora senza governo

A un mese dalle elezioni il primo ministro conservatore Mariano Rajoy ha rifiutato l'incarico del Re per cercare di formare un nuovo governo: ora tocca ai socialisti

In Spagna è ancora tutto bloccato

In Spagna è ancora tutto bloccato

Le trattative tra partiti proseguono ma infruttuosamente, dopo le elezioni del 20 dicembre: uno degli ostacoli principali è la questione dell’indipendenza della Catalogna

Cosa succede ora in Spagna?

Cosa succede ora in Spagna?

I Popolari hanno più seggi ma non la maggioranza; Podemos vale quasi quanto i Socialisti, che non vogliono allearsi con i Popolari: ora decide il Re, ma si rischiano nuove elezioni