Ora l’Assistente Google parla italiano

Per ora è disponibile sui Pixel 2 XL e su un numero limitato di smartphone Android

L’Assistente Google, il sistema per dialogare con i telefoni Android e altri dispositivi ottenendo direttamente le risposte, è infine disponibile anche in Italia. Oggi Google ha confermato di avere iniziato a diffondere il servizio, disponibile già da più di un anno in inglese e di recente in altre lingue come il tedesco. In alcuni paesi l’Assistente Google può essere utilizzato anche con Home, il dispositivo per la casa di Google che resta sempre in ascolto per offrire informazioni e diffondere musica, ma per ora in Italia sarà solo disponibile sui modelli di smartphone Android compatibili e attraverso l’applicazione per le chat Allo. Google ha comunque aperto agli sviluppatori la possibilità di creare estensioni per il suo assistente, quindi potrebbe mancare poco all’arrivo di Home anche in Italia.

Sui telefoni Android, l’Assistente Google può essere attivato come si faceva già in passato con la precedente versione del sistema di ricerca a voce, quindi pronunciando la frase “OK Google” oppure tenendo premuto a lungo il tasto Home del telefono. Il sistema consente di chiedere un po’ di tutto, come ha spiegato Google fornendo qualche esempio:

• Pronunciate: “attiva il Bluetooth”, “attiva la modalità aereo” o “attiva il Wifi” e l’Assistente Google lo farà per voi;
• Effettuate le chiamate con un semplice: “Chiama Elisa”;
• Fatevi guidare nel traffico con un semplice: “Portami a casa”…
• … ma non fatevi trovare impreparati sul meteo : “Quale sarà il meteo per il weekend?” o “Che tempo farà domani a Milano?”
• Informazioni sui locali in zona? “Quali sono i ristoranti di sushi vicino a me?”
• Convertire la valuta straniera? “A quanti euro corrispondono 10 dollari?”
• E mai senza le informazioni sportive a portata di voce: “Qual è la classifica del campionato di Serie A?”
• Appuntare promemoria: “A che ora è la mia prossima riunione?”
• E ancora: “Ricordami di far partire la lavatrice quando arrivo a casa”
• Cercare voli: “Quali sono i voli da Milano a Parigi per questo fine settimana?”
• Usate il vostro servizio di musica preferito per ascoltare i vostri brani preferiti. Pronunciate: “Ok Google, riproduci ‘Want You Back’ su YouTube”. Funziona con Google Play Musica, YouTube e Spotify.
• Chi ha detto che l’Assistente Google è serioso? Provate a chiedergli: “Raccontami una barzelletta”…
• …o mettetelo alla prova sfidandolo con un bel “Non sai niente!”. La risposta di sicuro vi stupirà…

L’Assistente Google basa buona parte del proprio funzionamento su sistemi di intelligenza artificiale e di machine learning, quindi diventerà più abile e utile man mano che sarà utilizzato e che prenderà dimestichezza con l’italiano. Il sistema può essere usato da subito sui nuovi smartphone Google Pixel 2 XL ed è compatibile con le versioni Marshmallow, Nougat e Oreo di Android.

Mostra commenti ( )