• Sport
  • sabato 10 febbraio 2018

L’Italia di rugby gioca oggi a Dublino

Nella seconda giornata del Sei Nazioni 2018 la Nazionale affronterà l'Irlanda, una delle favorite per la vittoria del torneo

I giocatori dell'Italia dopo la meta di Tommaso Benvenuti nella prima partita del Sei Nazioni contro l'Inghilterra (Paolo Bruno/Getty Images)

L’Italia di rugby giocherà oggi pomeriggio alle 15.15 la sua seconda partita nel torneo Sei Nazioni 2018. La giocherà contro l’Irlanda all’Aviva Stadium di Dublino e il livello di difficoltà della partita è paragonabile a quello della prima giocata domenica scorsa contro i campioni in carica dell’Inghilterra. Come già anticipato all’inizio del torneo, l’Italia si presenta al Sei Nazioni 2018 con una rosa quasi al completo e ben preparata, ma ogni partita sarà dura e un altro torneo senza vittorie è da mettere in conto, perché le avversarie sono tutte più forti.

Oggi potrebbe arrivare una sconfitta più larga di quella subita contro l’Inghilterra: l’Irlanda sembra essere l’unica squadra in grado di contendere la vittoria all’Inghilterra fino alla fine, non ha molti problemi legati agli infortuni, arriva da una vittoria entusiasmante a Parigi e per giunta giocherà in casa, a Dublino, un campo in cui è sempre molto difficile giocare, per tutti.

Nella sconfitta di domenica scorsa contro l’Inghilterra, l’Italia ha disputato tutto sommato una buona partita e ha retto degnamente il confronto, per quello che ha potuto, con la seconda nazionale più forte del mondo. Ha ceduto visibilmente solo nel quarto d’ora finale. Rispetto a domenica, l’allenatore della Nazionale Conor O’Shea (che è irlandese e questo pomeriggio andrà per la prima volta a Dublino da avversario) farà tre cambi, tutti probabilmente motivati dalla necessità di schierare giocatori più prestanti per reggere l’impatto fisico con gli irlandesi, che nelle partite giocate contro l’Italia hanno segnato una media di 48 punti (tantissimi). Al posto di Renato Giammarioli, Leonardo Ghiraldini e Andrea Lovotti giocheranno Abraham Steyn, Luca Bigi e Nicola Quaglio: questi ultimi due sono alla loro prima presenza da titolari in Nazionale.

Nella conferenza stampa di ieri, il capitano dell’Italia Sergio Parisse ha detto: «Sappiamo che all’Irlanda piace tenere molto il possesso della palla. Ci siamo preparati molto in questi cinque giorni, non solo per difenderci, ma anche per proporre il nostro gioco. Ci siamo focalizzati su tutto ciò che lo scorso fine settimana non è andato per il verso giusto e ci siamo resi conto di come sia fondamentale avere un approccio più positivo nel primo quarto di gara, non dobbiamo concedere punti facili nei primi 20 minuti, restando così a contatto». O’Shea ha invece ripetuto quello che aveva detto alla presentazione del torneo nella sede del CONI: «Voglio che i miei giocatori giochino la migliore partita che possono e poi quello che sarà, sarà. Se noi giochiamo al meglio e l’Irlanda gioca al meglio, vincerà l’Irlanda, punto».

La Nazionale irlandese, allenata da Joe Schimdt, arriva alla partita di oggi dopo una vittoria entusiasmante ottenuta domenica scorsa allo Stade de France di Parigi: non tanto per la prestazione dei suoi giocatori, da cui ci si aspettava qualcosa di più, ma per la capacità dimostrata di ottenere il massimo da un incontro che sembrava ormai perso. L’Irlanda ha infatti vinto la partita quando il tempo regolamentare era scaduto da due minuti grazie a un drop calciato da Jonathan Sexton — la stella della squadra — da oltre 40 metri di distanza dai pali e alla 41esima fase di gioco (cioè un’azione prolungata molto più a lungo del solito).

Le formazioni di Irlanda-Italia

Irlanda 15 Rob Kearney, 14 Keith Earls, 13 Robbie Henshaw, 12 Bundee Aki, 11 Jacob Stockdale, 10 Jonathan Sexton, 9 Conor Murray, 8 Jack Conan, 7 Dan Leavy, 6 Peter O’Mahony, 5 Devin Toner, 4 Iain Henderson, 3 Tadhg Furlong, 2 Rory Best (capitano), 1 Jack McGrath

Italia 15 Matteo Minozzi, 14 Tommaso Benvenuti, 13 Tommaso Boni, 12 Tommaso Castello, 11 Mattia Bellini, 10 Tommaso Allan, 9 Marcello Violi, 8 Sergio Parisse (capitano), 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri, 5 Dean Budd, 4 Alessandro Zanni, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Nicola Quaglio

Dove vedere Irlanda-Italia del Sei Nazioni 2018

Tutte le partite del torneo verranno trasmesse in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre, con il commento di Antonio Raimondi e Vittorio Munari. Gli incontri saranno preceduti dalla trasmissione Rugby Social Club condotta da Daniele Piervincenzi e potranno essere visti anche in streaming da pc, tablet e smartphone sul sito Dplay, raggiungibile da qui.

Mostra commenti ( )