• Sport
  • mercoledì 9 agosto 2017

Il Bayern costruisce un centro sportivo in Cina

Sarà costruito a Shenzhen entro il 2019: avrà 16 campi da gioco e strutture per ospitare un migliaio di ragazzi

Il progetto del centro sportivo del Bayern Monaco a Shenzen (Bayern Monaco)

Durante la tourneè estiva del Bayern Monaco in Asia, il direttore generale della squadra Karl-Heinz Rummenigge e il presidente Uli Hoeneß hanno presentato il progetto di un centro sportivo che il club tedesco costruirà nella città cinese di Shenzhen entro il 2019.

Il progetto – la cui realizzazione fu annunciata lo scorso marzo – prevede la costruzione di campi di allenamento e strutture dedicate allo sviluppo di una sorta di accademia giovanile del Bayern a Shenzhen, che è stata scelta per la sua posizione – si trova molto vicino ad Hong Kong ed è in una delle zone meglio collegate del paese – e per la sua popolazione di 12 milioni di abitanti, la cui età media è di solo 31 anni (per fare un esempio, l’età media a Berlino è 43 anni, a Milano 44). L’accademia avrà strutture in grado di accogliere un migliaio di ragazzi, con alloggi, scuole e servizi, più 16 campi d’allenamento e uno stadio principale. Il centro sportivo si dividerà in due parti, divise da poco più di un chilometro e facilmente raggiungibili sia a piedi che con i mezzi pubblici.

Una volta operativo, il Bayern invierà regolarmente al centro sportivo di Shenzhen allenatori e preparatori e s’impegnerà a tenere in piedi un continuo scambio di risorse e conoscenze. Il centro sportivo in Cina è solo l’ultimo investimento che il club tedesco ha deciso di intraprendere ultimamente: da due anni ha un suo ufficio di rappresentanza a Shanghai, ha in programma il rinnovamento dell’Allianz Arena di Monaco (a poco più di dieci anni dall’inaugurazione) e sta ultimando la realizzazione di un nuovo centro per il suo settore giovanile, in cui ci sarà anche uno stadio destinato a ospitare le partite della squadra riserve e di quella femminile.

Mostra commenti ( )