• Mondo
  • mercoledì 24 maggio 2017

Gli arresti per l’attentato a Manchester

Sono otto, tra cui il padre e il fratello minore dell'attentatore, arrestati in Libia: intanto la polizia britannica sta indagando su una possibile rete terroristica legata all'ISIS

Poliziotti a Blackley, Manchester (Christopher Furlong/Getty Images)

Ieri il governo britannico ha portato il livello di allerta per il terrorismo nel Regno Unito a “critico”, il più alto possibile, in seguito all’attentato di Manchester di lunedì nel quale sono state uccise 22 persone: il livello “critico” significa che le autorità considerano imminente un nuovo attacco terroristico. Oggi a Manchester sono proseguite le indagini per cercare si scoprire i membri della rete terroristica di cui faceva parte Salman Abedi, l’uomo identificato dalla polizia come l’attentatore: finora le persone arrestate sono otto. Due degli arrestati sono stati fermati a Tripoli, in Libia, il paese da cui provengono i genitori di Abedi: sono il padre di Abedi, Ramadan, e il fratello minore, Hashem. Non è ancora chiaro chi abbia compiuto i due arresti: sembra che siano stati gli uomini di RADA, una forza speciale antiterrorismo che fa capo al ministro dell’Interno libico, ma le notizie sono ancora confuse.

Ieri la polizia aveva arrestato un uomo di 23 anni a Manchester, sospettato di avere legami con Abedi. Secondo alcune indiscrezioni dei giornali, l’uomo potrebbe essere il fratello maggiore di Abedi, Ismail, ma la notizia non è ancora stata confermata.

Giovedì sera il New York Times ha pubblicato delle foto della bomba che è stata usata durante l’attentato di Manchester, compiuto alla fine del concerto di Ariana Grande. Le foto mostrano componenti della bomba, alcune viti, un piccolo dispositivo identificato come possibile detonatore, i resti di uno zaino e di una maglia nera. Il New York Times ha anche detto che da un’analisi preliminare si tratta di un dispositivo potente, rudimentale ma sofisticato: probabilmente è stato trasportato in un contenitore di metallo nascosto o in una maglia nera o in uno zaino blu di marca Karrimor. Quello che sembra essere il detonatore «è stato attivato dall’attentatore probabilmente con la mano sinistra».

00:09 25 Mag 2017

• La stima dei morti è rimasta la stessa di ieri: le persone morte nell’attentato sono 22. Secondo il Guardian, 20 persone tra i feriti sono ancora in “condizioni critiche”.

• Oggi sei persone, e tra loro una donna, sono state arrestate nel Regno Unito in relazione all’attentato, compreso il fratello maggiore del principale sospettato Salman Abedi (che è morto nell’attacco). In Libia sono state arrestate altre due persone: il padre e il fratello minore di Salman Abedi. 

• Il capo della polizia di Manchester ha confermato che dietro l’attentato c’è una “rete” che è attualmente oggetto di indagine.

 • Il livello di allerta delle autorità britanniche rimane “critico”, il più alto fra quello previsti dalle misure di sicurezza: significa che secondo loro esiste la possibilità di un attacco imminente.

 • In serata il New York Times ha pubblicato le foto che, scrive, sono state raccolte dalle autorità britanniche sulla scena dell’attentato: le foto mostrano componenti della bomba, alcune viti, un piccolo dispositivo identificato come possibile detonatore, i resti di uno zaino e di una maglia nera. Il New York Times ha anche detto che da un’analisi preliminare si tratta di un dispositivo potente, rudimentale ma sofisticato e trasportato in un contenitore di metallo nascosto o in una maglia nera o in uno zaino blu di marca Karrimor. Quello che sembra essere il detonatore «è stato attivato dall’attentatore probabilmente con la mano sinistra», dice.

• La fuga di notizie ha suscitato molte reazioni negative nel Regno Unito. Il National Police Chiefs’ Council, in una dichiarazione ufficiale, ha fatto sapere che «il danno è ancora maggiore quando coinvolge la divulgazione non autorizzata di potenziali prove a metà di una vasta inchiesta contro il terrorismo». Ha anche spiegato che le relazioni con i loro partner in tutto il mondo «consentono di collaborare e di condividere informazioni privilegiate e sensibili» utili «a sconfiggere il terrorismo e a proteggere le persone in patria e all’estero», ma che «quando questa fiducia viene violata, quelle stesse relazioni vengono messe in discussione».

00:06 25 Mag 2017

Un paio di cose sui due arresti fatti oggi in Libia.

Le due persone arrestato a Tripoli, in Libia, in relazione all’attentato di Manchester sono il padre dell’attentatore, Ramadan Abedi, e il fratello minore, Hashem Abedi.

Non è ancora chiaro chi abbia compiuto gli arresti. Il Guardian ha scritto che entrambi sono stati arrestati da una forza antiterrorismo di Tripoli, chiamata “Forze speciali di deterrenza RADA”, o semplicemente RADA. Secondo il quotidiano libico in lingua inglese Libya Herald, invece, Ramadan sarebbe stato preso in custodia da uomini col volto coperto, ma non è chiaro se fossero parte di RADA. E questa sera BBC ha scritto: «In precedenza avevamo riportano che il padre e il fratello dell’attentatore Salman Abedi, Ramadan e Hashem, erano stati arrestati a Tripoli. Nuove informazioni ottenute da BBC hanno chiarito che sono stati arrestati da una milizia». Di nuovo, non è chiaro se BBC si riferisca a RADA o qualche altro gruppo.

Secondo Libya Herald RADA, Hashem avrebbe confessato che sia lui che suo fratello Salman, l’attentatore di Manchester, erano membri dello Stato Islamico, e avrebbe ammesso di essere stato a conoscenza dei piani del fratello. RADA ha aggiunto che Hashem ha detto che prima di essere arrestato Hashem stava preparando un attacco terroristico a Tripoli.

23:51 24 Mag 2017

La polizia di Greater Manchester ha fatto sapere di aver arrestato un’altra persona a Nuneaton, nella contea del Warwickshire in connessione con l’attentato di Manchester.

Il numero delle persone arrestate finora è dunque salito a sette. In Libia sono state arrestate altre due persone: il padre e il fratello minore di Salman Abedi, il principale sospettato morto nell’attacco.

23:23 24 Mag 2017

Questa sera il Manchester United ha vinto l’Europa League battendo 2-0 l’Ajax nella finale di Stoccolma. Il sindaco di Manchester, Andy Burnham, ha commentato così:

E il Manchester City:

23:00 24 Mag 2017

Il Guardian, citando una fonte del Ministero della Difesa britannico, ha scritto che il governo del Regno Unito è «furioso» per la pubblicazione da parte del New York Times delle foto dei componenti della bomba raccolte sulla scena dell’attentato, accompagnate dal racconto anche di alcuni dettagli. Le immagini sono state diffuse, scrive sempre il Guardian, poche ore dopo che la segretaria per gli Affari Interni Amber Rudd aveva chiesto alle autorità statunitensi di non far trapelare altre informazioni: martedì alcuni particolari dell’attacco erano infatti stati pubblicati dai media degli Stati Uniti prima di essere confermati dalla polizia britannica.

BBC parla della «rabbia» per la pubblicazione delle foto anche da parte degli investigatori britannici: alcuni funzionari che si occupano di antiterrorismo hanno dichiarato che questa fuga di notizie ha pregiudicato la loro indagine e la fiducia dei testimoni nei loro confronti. Il National Police Chiefs’ Council, in una dichiarazione ufficiale, ha fatto sapere che «il danno è ancora maggiore quando coinvolge la divulgazione non autorizzata di potenziali prove a metà di una vasta inchiesta contro il terrorismo». Ha anche spiegato che le relazioni con i loro partner in tutto il mondo «consentono di collaborare e di condividere informazioni privilegiate e sensibili» utili «a sconfiggere il terrorismo e a proteggere le persone in patria e all’estero», ma che «quando questa fiducia viene violata, mina quelle stesse relazioni».

22:49 24 Mag 2017

La prima ministra britannica Theresa May parteciperà a una riunione del comitato di emergenza del governo (COBRA) domani mattina.

22:04 24 Mag 2017

La polizia di Greater Manchester ha detto che una donna è stata arrestata a Blackley, nel nord di Manchester, in connessione con l’attentato. La polizia ha circondato e isolato un palazzo verso le 18.45 ora locale chiedendo ai residenti di non lasciare i loro appartamenti. Peter Quinn, un uomo di 61 anni intervistato dal Guardian che vive all’ultimo piano di un palazzo vicino, ha detto di aver visto molti poliziotti armati e poi una donna uscire in manette. 

Il numero delle persone arrestate finora è dunque salito a sei. In Libia sono state arrestate altre due persone: il padre e il fratello minore di Salman Abedi, il principale sospettato morto nell’attacco.

21:42 24 Mag 2017

Il governo del Regno Unito ha detto che alle undici di domani, giovedì 25 maggio, ci sarà un minuto di silenzio in memoria delle persone che sono morte e che sono rimaste ferite nell’attacco di Manchester.

21:18 24 Mag 2017

Il New York Times ha pubblicato le foto che, scrive, sono state raccolte dalle autorità britanniche sulla scena dell’attentato: le foto mostrano componenti della bomba, alcune viti, un piccolo dispositivo identificato come possibile detonatore, i resti di uno zaino blu e di una maglia nera.

Il New York Times non specifica la dimensione della bomba o il tipo di esplosivo utilizzato, ma scrive che da un’analisi preliminare si tratta di un dispositivo potente, rudimentale ma sofisticato e trasportato in un contenitore di metallo nascosto o in una maglia nera o in uno zaino blu di marca Karrimor. Quello che sembra essere il detonatore «è stato attivato dall’attentatore probabilmente con la mano sinistra».

La bomba conteneva viti e altri componenti metallici che nell’esplosione hanno funzionato come dei frammenti di proiettile:

Da un’analisi della posizione delle persone che sono morte risulta che la carica era potente, ad alta velocità e fabbricata con accuratezza:

20:45 24 Mag 2017

Ariana Grande ha annullato i due concerti all’O2 Arena di Londra in programma giovedì 25 maggio e venerdì 26 maggio. È stato annullato anche il concerto del 5 giugno in Svizzera. Nella nota ufficiale si parla dei «tragici eventi di Manchester»:

20:39 24 Mag 2017

Stanno uscendo nuovi dettagli sul fratello minore di Salman Abedi, Hashem, arrestato oggi in Libia: Reuters, citando dei funzionari locali, dice che Hashem Abedi era arrivato dal Regno Unito lo scorso 16 aprile. Ha 20 anni. 

20:28 24 Mag 2017

Nel tardo pomeriggio di oggi la polizia ha arrestato un uomo a Wigan. I testimoni hanno detto che quando le forze di sicurezza lo hanno fermato lui ha lasciato cadere una borsa rossa che successivamente è stata esaminata. Per ora non ci sono altri dettagli.

Il numero delle persone arrestate finora per l’attentato di Manchester è dunque salito a cinque. In Libia sono state arrestate altre due persone: il padre e il fratello minore di Abedi. 

20:25 24 Mag 2017

Reuters dice che è stato arrestato a Tripoli anche Ramadan Abedi, il padre di Salman Abedi, il principale sospettato morto nell’attacco.

20:09 24 Mag 2017

Rukmini Callimachi, giornalista del New York Times esperta di terrorismo e Stato Islamico, ha spiegato in un video il significato e la particolarità della rivendicazione diffusa dallo Stato Islamico per l’attentato di Manchester.

18:09 24 Mag 2017
La situazione alle 18

• La stima dei morti e feriti è rimasta la stessa di ieri: le persone morte nell’attentato sono 22, quelle ferite 59. Secondo il Guardian, 20 persone sono ancora in “condizioni critiche”.

• Quattro persone sono state arrestate a Manchester in relazione all’attentato, compreso il fratello maggiore del principale sospettato Salman Abedi (che è morto nell’attacco). Il capo della polizia di Manchester ha confermato che dietro l’attentato c’è una “rete” che è attualmente oggetto di indagine.

• Il fratello minore di Abedi è stato arrestato oggi pomeriggio in Libia con l’accusa di essere legato allo Stato Islamico. Secondo CNN e il Times di Londra, Salman Abedi era tornato da un viaggio in Libia pochi giorni prima dell’attacco. Il padre di Abedi ha confermato a Bloomberg che suo figlio faceva spesso dei viaggi in Libia.

• Il livello di allerta delle autorità britanniche rimane “critico”, il più alto fra quello previsti dalle misure di sicurezza: significa che secondo loro esiste la possibilità di un attacco imminente.

17:54 24 Mag 2017

Hashem Abedi, il fratello minore di Salman Abedi, è stato arrestato in Libia con l’accusa di avere legami con lo Stato Islamico, dice Reuters.

17:52 24 Mag 2017

Bloomberg ha intervistato Ramadan Abedi, il padre del principale sospettato per l’attentato di lunedì. Fra le altre cose, Abedi ha detto che suo figlio ha fatto diversi viaggi in Libia e che si trovava nel paese la scorsa settimana. 

17:41 24 Mag 2017

Anche i Conservatori ricominceranno a fare campagna elettorale da venerdì, scrive Heather Stewart del Guardian.

17:33 24 Mag 2017

Poco fa è stato evacuato “per precauzione” un edificio della Salford University, un’università pubblica di Manchester. L’edificio è stato riaperto pochi minuti dopo.

17:29 24 Mag 2017

Anche CNN, dopo il Times di Londra, ha scritto che secondo le sue informazioni Abedi ha compiuto un breve viaggio in Libia prima di compiere l’attacco. La fonte di CNN sono alcuni funzionari militari dell’Africa Command, l’organo del Dipartimento della Difesa americano che coordina le operazioni militari statunitensi in Africa.

17:16 24 Mag 2017

La redazione del Manchester Evening News ha detto di aver ricevuto delle pizze dal Boston Globe, come incoraggiamento per il loro lavoro di questi giorni.

17:08 24 Mag 2017

Secondo Kevin Schofield, direttore del sito PoliticsHome, il partito Laburista britannico ricomincerà a fare campagna elettorale venerdì dopo un discorso del suo leader Jeremy Corbyn. Al momento secondo i sondaggi il Laburisti sono dietro ai Conservatori di circa 17 punti.

16:55 24 Mag 2017
Perché è impossibile rendere un concerto sicuro al cento per cento

È un tema di cui si è tornati a parlare parecchio dopo l’attentato di lunedì. Ci sono diversi motivi per cui garantire la sicurezza totale durante eventi del genere è impossibile:

Una delle ragioni è il modo in cui è possibile compiere un attentato terroristico prima, durante o dopo un concerto. L’attentato a Manchester, scrive il New York Times, è più simile alle bombe fatte esplodere durante la maratona di Boston nell’aprile 2015 piuttosto che all’attentato al Bataclan. A Manchester, infatti, Salman Abedi si è fatto esplodere nel foyer, cioè l’ambiente appena all’esterno del posto vero e proprio dove si era tenuto il concerto. Non serviva il biglietto per accedere a quello spazio e non si era sottoposti ad alcun controllo di sicurezza. La società che gestisce l’Arena, la SMG, ha detto di non essere responsabile di quello che succede nel foyer: che è tecnicamente uno spazio pubblico, proprio come le strade di Boston. […]

Se garantire la sicurezza all’esterno degli impianti dove si tengono concerti o esibizioni di altro tipo è ancora molto complicato, negli ultimi anni ci sono stati diversi miglioramenti nella sorveglianza di chi entra e assiste a questi eventi. Le società che gestiscono la sicurezza degli impianti hanno adottato tecnologie sempre più sofisticate e altre misure che aiutano a monitorare l’andamento degli eventi, per esempio un’illuminazione più forte. Questo si è verificato soprattutto in occasione dei grandi eventi sportivi, considerati potenziali obiettivi del terrorismo islamista.

(Continua a leggere)

16:49 24 Mag 2017

Un militare e un poliziotto di guardia al palazzo di Westminster, la sede del parlamento britannico, Londra

(Carl Court/Getty Images)

16:48 24 Mag 2017

Gli organizzatori del Sound City, un festival musicale che si terrà a partire da domani nel porto di Liverpool, hanno confermato che il festival si terrà regolarmente. 

16:38 24 Mag 2017

Qui c’è il comunicato completo della conferenza stampa di Hopkins. Parlando coi giornalisti, fra le altre cose, ha detto che «è molto chiaro che esista una rete» dietro all’attentato di lunedì. Hopkins ha aggiunto che in città sono in corso «estese indagini».

16:14 24 Mag 2017

Hopkins ha anche detto che la polizia sta continuando a eseguire perquisizioni e controlli nell’area di Manchester, e che si sta indagando su un “network”, suggerendo quindi che Abedi non abbia agito da solo.

16:12 24 Mag 2017

Il capo della polizia di Manchester, Ian Hopkins, sta tenendo una conferenza stampa e ha confermato che tra i morti nell’attentato all’Arena c’è anche un agente di polizia, ma non ha dato altre informazioni (i media britannici parlano di una donna). Ha anche confermato che durante un’operazione di polizia è stata effettuata un’esplosione controllata.

15:52 24 Mag 2017

Il padre di Salman Abedi, il presunto attentatore morto nell’attacco alla Manchester Arena, ha detto che suo figlio è innocente. Ha inoltre confermato che un fratello di Salman è stato arrestato dalla polizia. Ieri gli agenti hanno fermato a Manchester un uomo di 23 anni che si pensa sia legato all’attentato, ma la polizia non ha fornito indicazioni sulla sua identità. Citando fonti interne alle indagini, da questa mattina molti media britannici sostengono che possa essere proprio il fratello di Salman.

15:35 24 Mag 2017

Una bambina di nove anni, rimasta gravemente ferita nell’attentato all’Arena, è stata sottoposta a un’operazione chirurgica che ha richiesto più di 10 ore di lavoro ai medici. Le sue condizioni sono in miglioramento, ha comunicato la Holmes Chapel Comprehensive.

15:24 24 Mag 2017

La cancelliera tedesca Angela Merkel firma il libro delle condoglianze all’ambasciata britannica a Berlino. Vicino a lei l’ambasciatore Sebastian Wood

(TOBIAS SCHWARZ/AFP/Getty Images)

15:17 24 Mag 2017

Due donne abbracciate vicino ai fiori (non fotografati) lasciati per Georgina Callander (18 anni) e Saffie Rose Roussos (8) a Tarleton, nella contea di Lancashire: Callander e Roussos sono due delle persone uccise nell’attentato alla Manchester Arena e venivano entrambe dal Lancashire (Christopher Furlong/Getty Images)

15:06 24 Mag 2017

Le operazioni di polizia si sono brevemente concentrate nella zona di Piccadilly Station, a est del centro di Manchester. Diversi abitanti hanno segnalato la presenza di poliziotti e agenti con passamontagna nella Granby House, un palazzo con diversi appartamenti in affitto. Sarebbe stato perquisito un appartamento al terzo piano dell’edificio, ma non si sa che cosa sia stato trovato. Nel corso dell’operazione di polizia è stato brevemente sospeso il traffico ferroviario nella vicina stazione.

14:35 24 Mag 2017

Il Chelsea ha annunciato la cancellazione della parata di domenica prossima, organizzata per festeggiare la sua sesta vittoria nella Premier League, in segno di rispetto per i morti di Manchester e considerato il nuovo livello “critico” dell’allerta terrorismo deciso dal governo. I giocatori della squadra faranno una donazione per le vittime dell’attentato.

14:28 24 Mag 2017

Sempre la polizia di Manchester, molto attiva su Twitter in questi giorni, ha annunciato di avere avviato un’operazione nel centro della città nell’ambito delle indagini sull’attentato di lunedì. L’attività di polizia nella zona è ancora in corso, ma non ci sono altri dettagli.

14:26 24 Mag 2017

La polizia di Manchester ritiene di avere identificato tutte le persone rimaste uccise nell’attacco alla Manchester Arena. Una lista definitiva dei nomi non sarà però resa pubblica fino a quando i medici legali non avranno terminato il loro lavoro, e potrebbero essere necessari 4 – 5 giorni.

12:48 24 Mag 2017

Secondo le informazioni raccolte da Frank Gardner, la polizia ritiene che Abedi abbia portato la bomba alla Manchester Arena, ma che non si sia occupato della sua costruzione, cosa che implica quindi la presenza di qualche complice.

Questa mattina non sono state fornite informazioni dalla polizia sulle indagini.

12:26 24 Mag 2017
Gli attentati terroristici in Europa dal 2015 a oggi

Sono cambiate delle cose, dalla strage nella redazione di Charlie Hebdo all’attacco al concerto di Ariana Grande | Leggi ➡️

12:17 24 Mag 2017

Danny Shaw di BBC News dice che secondo alcune fonti la persona arrestata ieri a Manchester è Ismael Abedi, fratello dell’attentatore dell’Arena. L’ipotesi era già circolata nelle prime ore di oggi, ora sembrano esserci indicazioni più concrete. La polizia per ora non diffonderà informazioni sulla sua identità, per non compromettere le indagini.

12:09 24 Mag 2017

Un foglio con scritto “Smettete di bussare a questa porta! Non sappiamo niente di questa famiglia” appeso alla porta di una casa nel quartiere di Fallowfield, dove viveva Salman Abedi, l’attentatore di Manchester (OLI SCARFF/AFP/Getty Images)

11:58 24 Mag 2017

La polizia di Manchester ha confermato su Twitter la notizia dei tre nuovi arresti, ma senza dare altri dettagli.

11:53 24 Mag 2017

Il cambio della guardia a Buckingham Palace, la cerimonia che ogni giorno attira centinaia di turisti davanti ai cancelli del palazzo reale a Londra, è stata cancellata per oggi, nell’ambito di una riorganizzazione delle forze di sicurezza in seguito alla nuova allerta “critica” per il pericolo terrorismo.

11:36 24 Mag 2017

La polizia di Manchester ha annunciato di avere arrestato altre tre persone, nell’ambito delle indagini sull’attacco all’Arena. Per ora non ci sono molte altre informazioni.

11:27 24 Mag 2017

La polizia consiglia che il palazzo di Westminster, la sede del Parlamento britannico a Londra, osservi maggiori misure di sicurezza e limiti l’accesso all’area. Il 23 marzo sul ponte che conduce verso il palazzo c’è stato un attacco terroristico, con l’investimento di decine di persone e la morte di 5 passanti, più l’attentatore.

11:03 24 Mag 2017

Aaron Spears, il batterista di Ariana Grande, ha raccontato su Instagram cosa è successo alla fine del concerto a Manchester, come i musicisti siano stati informati dell’attentato e tutto il resto.

«Avevamo finito lo show e stavamo tornando nei nostri camerini, e BOOM!!! Sentivamo le persone urlare dal panico… Non avevamo idea di quello che stesse succedendo… Abbiamo fatto diverse ipotesi… Cinque minuti dopo essere arrivati nella stanza, è arrivata la sicurezza e ci ha detto che dovevamo uscire dall’edificio immediatamente… È li che abbiamo realizzato che stava succedendo qualcosa di serio… All’inizio avevamo pensato che quei rumori potessero essere cose diverse, ma non ci aveva colpiti il pensiero che potesse trattarsi di una bomba, almeno fino a che non siamo dovuti uscire dall’edificio e non ci hanno detto esattamente quello che stava succedendo… È così straziante, perché c’erano così tanti giovani al nostro show… Continuo a pensare a loro… Sono estremamente grato che nessuno dello staff che si occupa del tour sia rimasto ferito, ma questo ricordo doloroso e il peso legato alla perdita di vite umane vivranno con noi per sempre… Ancora non ci credo… È così surreale…

10:48 24 Mag 2017

I giornali libici non hanno dato grande spazio alla notizia che l’attentatore di Manchester, Salman Abedi, era nato da genitori libici. BBC ha scritto che il principale canale del paese in lingua araba, oltre ai più importanti siti di news nazionali, si sono concentrati su questioni interne. Il sito del quotidiano in lingua inglese Libya Herald, invece, ha riportato la notizia, dicendo che «i libici sono sotto shock» dopo avere saputo che l’attentatore suicida aveva origini libiche.

10:26 24 Mag 2017

Continuano ad arrivare informazioni sull’attentatore di Manchester, Salman Abedi, da fonti non britanniche, una cosa che sta piacendo molto poco al governo di Londra. Il ministro dell’Interno francese, Gerard Collomb, ha detto a BFMTV: «Oggi sappiamo solo quello che gli investigatori britannici ci hanno detto, cioè che qualcuno con la cittadinanza britannica, di origini libiche, dopo un improvviso viaggio in Libia, e poi probabilmente in Siria, si è radicalizzato e ha deciso di compiere l’attentato». Alla domanda come facesse a sapere del viaggio in Siria, Collomb ha detto che era un’informazione in possesso dei servizi di intelligence francesi e britannici.

10:14 24 Mag 2017

NBC News, una delle testate internazionali che ha seguito meglio l’attentato di Manchester, ha scritto oggi una cosa un po’ controversa sull’attentatore, Salman Abedi. Citando alcune fonti di intelligence statunitensi rimaste anonime, NBC News ha scritto che Abedi aveva legami con al Qaida e che aveva ricevuto addestramento militare all’estero. Come ha fatto notare anche l’analista Tore Hamming, qualcosa sembra non tornare in questa ricostruzione.

Nella rivendicazione dell’attentato diffusa dallo Stato Islamico, Abedi è stato descritto come un “soldato” del gruppo. Il fatto è che al Qaida e Stato Islamico sono due organizzazioni nemiche, che combattono per la supremazia del mondo jihadista. È quindi improbabile che Abedi abbia avuto dei legami così stretti sia con al Qaida che con lo Stato Islamico.

10:03 24 Mag 2017

Le prime pagine internazionali di oggi aprono tutte con la notizia dell’attentato a Manchester. Lo spagnolo ABC dice: «Abbiamo ucciso i vostri figli», virgolettando lo Stato Islamico. Qui ci sono le altre.

09:52 24 Mag 2017

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha diffuso un video rivolto ai londinesi relativo alla decisione del governo di aumentare il livello di allerta terrorismo. Tra le altre cose, Khan ha spiegato che nei prossimi giorni aumenteranno le forze dell’ordine per le strade di Londra.

09:48 24 Mag 2017

Le luci della Tour Eiffel a Parigi e del Colosseo a Roma spente, e la fontana Le Jet d’Eau di Ginevra illuminata con i colori della bandiera britannica, in solidarietà alle persone uccise e rimaste ferite nell’attentato di Manchester

(ZAKARIA ABDELKAFI/AFP/Getty Images)

(ANSA/ANGELO CARCONI)

(EPA/SALVATORE DI NOLFI)

09:40 24 Mag 2017

Sempre durante l’intervista per BBC Radio 4, Amber Rudd ha definito “seccante” la diffusione di informazioni sulle indagini nella giornata di ieri, soprattutto da parte dei media negli Stati Uniti, a indagini appena aperte. Rudd ha detto che comunque non sono state diffuse notizie tali da compromettere le indagini. CBS e altri media sono stati tra i primi a diffondere il nome di Abedi, quando non era stato ancora annunciato dalla polizia britannica.

09:29 24 Mag 2017

Ci sono ancora 20 pazienti in condizioni critiche negli ospedali di Manchester, a causa delle gravi ferite subite dopo l’esplosione della bomba all’Arena.

09:22 24 Mag 2017

Le foto false della sorella dell’attentatore di Manchester
I più importanti giornali italiani hanno pubblicato foto di famose modelle spacciandole per foto di Jomana Abedi:

Il 22enne Salman Abedi è stato identificato ieri dalla polizia britannica come l’attentatore suicida che si è fatto esplodere la sera di lunedì al concerto di Ariana Grande a Manchester, uccidendo 22 persone e ferendone 59. I giornali stanno ora cercando di ricostruire la vita di Abedi, consultando fonti nella polizia e parlando con conoscenti della sua famiglia, emigrata nel Regno Unito dalla Libia nel 1994 e stabilitasi a Manchester alcuni anni fa. Molti giornali britannici hanno scritto per esempio che Salman Abedi aveva un fratello – Hashem – e una sorella, Jomana, aggiungendo però pochi altri dettagli su di loro. Sui giornali italiani si trovano maggiori informazioni: solo che sono false.

Continua a leggere ➡️

09:20 24 Mag 2017

Intervistata dalla trasmissione Today di BBC Radio 4, Amber Rudd ha detto che Abedi era persona nota all’intelligence e che non si può escludere che abbia agito con la complicità di altre persone. A una domanda sul livello di allerta “critico”, ha spiegato che è una misura temporanea basata sulle informazioni raccolte finora, ma non ha spiegato per quanto sarà mantenuta attiva.

09:16 24 Mag 2017

La via dove viveva Salman Abedi, questa mattina. L’area è stata chiusa dalla polizia nella giornata di ieri, nell’ambito delle indagini sull’attentato.

09:14 24 Mag 2017

Le foto della veglia per l’attentato di Manchester ➡️
Fiori, candele e migliaia di persone ieri sera ad Albert Square per ricordare i morti e i feriti nell’attentato alla Manchester Arena.

09:04 24 Mag 2017

Il passaggio al livello di allerta “critico” rende possibile l’utilizzo dell’esercito per attività di sicurezza pubblica. Nelle prossime ore, i soldati saranno impiegati per esempio per fare la guardia ad alcuni dei luoghi più frequentati e conosciuti di Londra, compresa l’area intorno a Buckingham Palace, la sede della monarchia britannica.

09:00 24 Mag 2017

Amber Rudd, segretario di Stato per gli affari interni del Regno Unito, ha detto che in passato qualcosa era diventato noto su Salman Abedi.

Rudd ha detto che il livello di allerta resterà “critico” fino a quando le indagini di Manchester non avranno chiarito i principali aspetti dell’attentato terroristico.

08:42 24 Mag 2017

La campagna elettorale per le elezioni politiche del prossimo 8 giugno continua a essere sospesa, in segno di rispetto nei confronti delle persone uccise all’Arena e per evitare polemiche in questi giorni. Theresa May ha annunciato la sua intenzione di indire elezioni anticipate lo scorso aprile. Nel sistema politico britannico chi ricopre la carica di primo ministro può decidere in qualsiasi momento di proporre alla Camera di chiudere la legislatura e indire le elezioni anticipate (“snap election”, nel gergo della politica britannica).

08:35 24 Mag 2017

Nel tardo pomeriggio di ieri a Manchester è stata organizzata una manifestazione, con una veglia per ricordare i morti e i feriti nell’attentato all’Arena. 

08:26 24 Mag 2017

Questa invece è la prima pagina del Times, con l’articolo sul recente viaggio di Abedi in Libia (vedi qui).

08:24 24 Mag 2017

La prima pagina del Guardian di oggi, dedicata alle persone uccise nell’attentato alla Manchester Arena: erano per lo più bambini e adolescenti.

08:18 24 Mag 2017

Qualche informazione di contesto sul livello di allerta terrorismo deciso dal governo britannico e annunciato ieri notte. La prima ministra Theresa May ha detto di averlo portato a “critico” perché le autorità ritengono che esista una rete terroristica attorno all’attentatore di Manchester, e che ci sia quindi la possibilità di un “attacco imminente”. In passato il Regno Unito ha adottato due volte il livello “critico”. La prima fu nel 2006, dopo che le autorità scoprirono un piano per far esplodere degli aerei sopra l’Oceano Atlantico; la seconda fu nel 2007, quando venne smantellato un piano per colpire un locale di Londra. Il passaggio dal livello “severe” al livello “critical” significa soprattutto che molti incarichi oggi affidati alla polizia verranno trasferiti ai militari, per esempio la sorveglianza di luoghi considerati a rischio.

08:08 24 Mag 2017

Ieri la polizia ha condotto un primo arresto a Manchester, confermando di avere fermato una persona di 23 anni, sospettata di essere legata all’attentato all’Arena. La polizia non ha fornito altre informazioni, ma alcuni media britannici hanno ipotizzato che la persona arrestata sia Ismael Abedi, fratello dell’autore dell’attentato Salman Abedi.

08:06 24 Mag 2017

Due cittadini di nazionalità polacca sono morti nell’attentato alla Manchester Arena, ha confermato il ministero degli Esteri della Polonia. Ieri il governo polacco aveva segnalato alcuni dispersi nella zona e invitato a fornire informazioni.

08:04 24 Mag 2017

La polizia di Manchester ha pubblicato una cronologia della notte tra lunedì e martedì scorsi quando c’è stato l’attentato alla Manchester Arena. La prima telefonata che segnalava una probabile esplosione è stata ricevuta alle 22:33 locali (le 23:33 in Italia), mentre i primi agenti sono arrivati nella zona circa sei minuti dopo, quando erano state ormai ricevute 28 altre chiamate al numero di emergenza. Alle 22:46 ci sono state le prime conferme su un alto numero di feriti all’interno dell’Arena, un minuto dopo la polizia ha deciso di trattare l’incidente come un probabile atto di terrorismo. Dopo l’una di notte di martedì la polizia ha fatto una prima stima di 19 morti e almeno 50 feriti, rivista sei ore dopo con la stima di 22 morti accertati e almeno 59 feriti.

08:00 24 Mag 2017

Secondo il Times, Salman Abedi, il presunto autore dell’attentato, avrebbe compiuto di recente un viaggio in Libia, tornando nel Regno Unito pochi giorni fa, in tempo per condurre l’attacco alla Manchester Arena dopo il concerto di Ariana Grande. La fonte del Times è un ex compagno di scuola di Abedi, ma il giornale non ha dato molte altre informazioni, ipotizzando però che Abedi sfruttasse la possibilità di viaggiare in Libia per raggiungere in un secondo momento la Siria.

Il Guardian ha invece pubblicato una fotografia che mostra Salman Abedi nella moschea di Didsbury, a sud di Manchester, ma non è chiaro in che periodo sia stata scattata.

Mostra commenti ( )