• Mondo
  • venerdì 21 aprile 2017

Gentiloni e Trump alla Casa Bianca

Foto e video del loro primo incontro, senza problemi con le strette di mano, ma con un'incomprensione sulla Libia

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump alla Casa Bianca, Washington DC, 20 aprile 2017 (Mark Wilson/Getty Images)

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si sono incontrati per la prima volta ieri, giovedì 20 aprile, alla Casa Bianca a Washington DC, per un incontro ufficiale e rituale in cui hanno ribadito il legame tra i due paesi, anche in vista del primo incontro del G7 a cui parteciperà Trump, che si terrà a Taormina, in Sicilia, il 26 e 27 maggio. Trump e Gentiloni hanno parlato in conferenza stampa poco dopo la notizia dell’attacco agli Champs Élysées a Parigi, per cui hanno espresso entrambi le loro condoglianze. Nel suo discorso Trump ha riconosciuto la vicinanza militare dell’Italia nella lotta-al-terrorismo, e in particolare contro l’ISIS e l’Afghanistan, e le difficoltà comuni nell’affrontare «l’immigrazione in larga scala e il traffico internazionale».

C’è stato anche un piccolo malinteso a proposito della Libia, con Gentiloni che ha invitato gli Stati Uniti a impegnarsi per stabilizzare il paese e Trump che ha precisato la volontà degli Stati Uniti di «non avere alcun ruolo» nella faccenda. L’incontro è stato comunque rilassato e amichevole, con molte strette di mano: non com’era andata a marzo con il cancelliere tedesco Angela Merkel.

Mostra commenti ( )