FRANCE-LUXURY-INDUSTRY-BUSINESS-LEATHER
  • Moda
  • mercoledì 22 marzo 2017

Hermès va molto bene

La casa di moda francese ha annunciato gli ottimi risultati del 2016, dovuti soprattutto alle vendite delle sue borse e al buon momento di tutto il settore

FRANCE-LUXURY-INDUSTRY-BUSINESS-LEATHER
(MEHDI FEDOUACH/AFP/Getty Images)

La casa di moda francese Hermès ha annunciato mercoledì di avere ottenuto ottimi risultati economici nel 2016, e di aver cominciato il 2017 altrettanto bene. Il capo di Hermès Axel Dumas ha detto che i profitti netti della società sono cresciuti del 13 per cento nell’anno scorso, raggiungendo 1,1 miliardi di euro. Le vendite sono aumentate del 7,5 per cento, arrivando a 5,2 miliardi, e il margine operativo lordo della società – cioè il reddito senza considerare interessi, imposte e ammortamenti – ha raggiunto il massimo storico del 32,6 per cento sulle vendite, contro il 31,8 per cento del 2015. I dividendi di Hermès, cioè le porzioni degli utili che vanno agli azionisti, sono aumentati del 12 per cento.

Dumas ha detto che il 2016 è andato meglio delle aspettative e che l’inizio del 2017 ha confermato questo andamento, ma ha aggiunto che «rimaniamo cauti, per via dell’ambiente incerto». Ha comunque confermato che nel medio termine la società punta a mantenere la crescita degli utili a livelli costanti. I numeri di Hermès confermano il buon momento delle case di moda, arrivato dopo un periodo di minori vendite. Molti analisti, spiega Reuters, prevedono che la situazione migliorerà ulteriormente nel 2017, per via di un nuovo aumento della richiesta di prodotti di moda in Cina, dei tagli alle tasse che potrebbe decidere l’amministrazione Trump e per la ripresa del mercato in Medio Oriente, dovuta a una maggiore stabilità del prezzo del petrolio.

Il merito della crescita di Hermès dipende soprattutto dal successo dei suoi prodotti in pelle, che rappresentano il 50 per cento delle vendite del gruppo. Anche gli altri settori della società, soprattutto quello dei profumi, sono andati bene, a parte quello degli orologi, che ha deluso le aspettative. Le borse più famose di Hermès sono la Kelly, dedicata a Grace Kelly, e la Birkin, dedicata all’attrice Jane Birkin. Su come sia successo che la casa di moda Hermès abbia concepito quest’ultima borsa ci sono molte storie. Secondo la versione ufficiale, raccontata da Jane Birkin alla giornalista di moda Dana Thomas, durante un volo da Parigi a Londra Birkin fece cadere la sua borsa rovesciandone il contenuto. Pare che accanto a lei fosse seduto Jean-Louis Dumas, allora CEO di Hermès, e i due cominciarono a discutere della necessità di avere una tasca interna alla borsa. Così si ritrovarono a progettare un modello che rispettasse quelle esigenze, e nacque la Birkin.

Mostra commenti ( )