Le strade dipinte del Brasile

Le ha fotografate Google pubblicandole su Street View, colorate e piene di bandiere per i Mondiali di calcio

Giovedì 12 giugno all’Arena Corinthians di San Paolo inizieranno i Mondiali di calcio di Brasile 2014 con la partita tra le nazionali del Brasile e della Croazia. Anche se con numerosi ritardi e alcune opere che non saranno terminate in tempo, gli organizzatori si stanno dando da fare per completare i preparativi e il presidente brasiliano Dilma Rousseff ha rassicurato la popolazione con un messaggio televisivo, in cui ha spiegato che “i pessimisti sono stati sconfitti” e che il Brasile è pronto per i Mondiali.

Ai lavori di preparazione ufficiali si sono affiancati quelli delle comunità di varie città brasiliane, che come da tradizione ogni quattro anni addobbano e dipingono le strade in cui vivono con bandiere e disegni a sostegno della nazionale del Brasile. Si prevede che quest’anno i murales, i dipinti sull’asfalto e le altre decorazioni saranno più ricche del solito, perché ospitando i Mondiali i brasiliani si sentono ancora più coinvolti, nel bene e nel male (ci sono state grandi manifestazioni negli ultimi mesi contro le spese esagerate per costruire stadi e altre infrastrutture, che secondo i detrattori potevano essere usate per aiutare la popolazione più povera). Per mostrare a tutto il mondo le strade dipinte del Brasile, Google ha usato il suo servizio di foto panoramiche a livello stradale Street View, fotografando decine di decorazioni coloratissime in giro per le strade brasiliane.

In un annuncio separato, martedì 10 giugno Google ha anche annunciato un altro progetto che coinvolge il suo Art Project e dedicato alla street art. L’idea è di rendere meno effimero un tipo di arte che, per sua stessa natura, non è destinato a durare a lungo perché spesso i murales sono realizzati senza permessi o su strutture destinate alla demolizione in breve tempo.

Mostra commenti ( )