Il discorso di Hillary Clinton dopo la vittoria di Trump

La candidata democratica sconfitta da Trump ha parlato per la prima volta dopo il voto, in un discorso di circa dieci minuti

(BRENDAN SMIALOWSKI/AFP/Getty Images)

Dalle 17.45 fino a poco prima delle 18 Hillary Clinton ha parlato in pubblico per la prima volta dopo che Donald Trump ha vinto a sorpresa le elezioni americane (a partire dal prossimo gennaio sarà il 45esimo presidente degli Stati Uniti). Clinton ha 69 anni ed è ex segretario di Stato, ex senatrice dello stato di New York ed ex first lady degli Stati Uniti. Il risultato delle elezioni ha contraddetto la maggior parte delle previsioni ed è andato contro gli endorsement di moltissimi giornali e personaggi famosi americani. Il discorso del candidato sconfitto è noto come concession speech (cioè il discorso del “riconoscimento della sconfitta”), opposto al victory speech del vincitore. Prima che parlasse Clinton, è salito sul palco Tim Kaine, il candidato vicepresidente Democratico.

Clinton ha iniziato dicendo di essere orgogliosa della sua campagna e ha poi detto che «la sconfitta fa male e farà male per molto tempo» ma che crede ancora negli Stati Uniti e nel loro futuro, aggiungendo che bisogna «dare a Trump la possibilità di guidare il paese». Durante il discorso Clinton ha ringraziato i suoi familiari, Kaine, Michelle e Barack Obama. Clinton ha anche parlato alle donne – «soprattutto le giovani donne» – che l’hanno supportata durante la sua campagna elettorale. Clinton ha poi citato il suo slogan elettorale “Stronger Together” invitando chi la ascoltava ad avere fede nel prossimo; ha concluso il discorso come ci si aspettava, spiegando che il lavoro fatto fin qui non è stato inutile e che la battaglia politica non è finita. In più occasioni è sembrata sul punto di commuoversi.

Il video del discorso di Clinton

La trascrizione integrale (in inglese) del discorso di Clinton

Mostra commenti ( )