Gli attentatori di Charlie Hebdo sono morti

La polizia ha attaccato la fabbrica dov’erano nascosti e il negozio di Parigi dove un uomo era barricato: ci sono 4 morti tra gli ostaggi

Intorno alle 17 di venerdì la polizia francese ha attaccato la fabbrica dove si erano nascosti con un ostaggio gli attentatori di Charlie Hebdo e il supermarket dove il sospetto autore dell’uccisione di un’agente di polizia giovedì si era barricato con ostaggi a Parigi. Secondo notizie riportate da tutti i media francesi basandosi su fonti della polizia, gli attentatori sono morti. Molti sono stati visti scappare dal negozio di Parigi, quattro sono morti. Nella fabbrica di Dammartin-en-Goële erano nascosti i due fratelli franco-algerini Cherif e Said Kouachi, di circa 30 anni, sospettati per la strage nella redazione di Charlie Hebdo. Il sequestratore di Parigi secondo i media francesi è Amedy Coulibaly, sospettato anche per la sparatoria di ieri a Montrouge, a sud di Parigi, nella quale è rimasta uccisa la poliziotta. La sua compagna continua a essere ricercata.

20:12 9 gen 2015

Nel suo discorso alla nazione il presidente francese Hollande ha annunciato la sua presenza alla manifestazione che si terrà domenica a Parigi per la libertà di espressione e la democrazia. Di seguito, una lista di capi di stato e di governo che parteciperanno alla manifestazione.

– François Hollande, presidente francese
– Angela Merkel, cancelliere tedesco
– Donald Tusk, presidente del Consiglio Europeo
– Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea
– David Cameron, primo ministro britannico
– Matteo Renzi, presidente del Consiglio italiano
– Mariano Rajoy, primo ministro spagnolo

19:57 9 gen 2015

Il discorso di Hollande è durato meno di 5 minuti, ha ringraziato le forze dell’ordine, la polizia in generale e i capi di stato che hanno dimostrato solidarietà alla Francia. Ha detto che i tre estremisti islamici erano “persone che non avevano niente a che fare con la religione musulmana”. Ha concluso ricordando che da questa prova la repubblica francese è uscita più forte.

19:53 9 gen 2015

Hollande: la Francia è ancora sotto minaccia ed è quindi necessario essere attenti e lottare contro tutto ciò che ci vuole dividere.

19:50 9 gen 2015

Hollande ha confermato che 4 persone sono morte nell’operazione di Porte de Vincennes. Non è chiaro se nel conteggio sia compreso anche l’autore del sequestro.

19:50 9 gen 2015

È iniziato il discorso alla nazione del presidente francese François Hollande.

19:40 9 gen 2015

L’emittente francese BFM TV ha pubblicato altri dettagli, dicendo di essere stata brevemente in contatto con i fratelli Kouachi questa mattina, e con Coulibal nel pomeriggio.

Cherif Kouachi avrebbe detto di essere in missione per al Qaida e di essere un “difensore del profeta” Maometto.

Amedy Coulibaly avrebbe detto di essersi “coordinato” con i Kouachi e di avere agito per conto dello Stato Islamico.

È bene ricordare che si tratta di informazioni fornite da una sola fonte e che non possono essere verificate direttamente.

19:33 9 gen 2015

Secondo l’emittente francese BFM TV, nel pomeriggio, Amedy Coulibaly – l’autore del sequestro a Porte de Vincennes e sospettato di avere ucciso un’agente di polizia giovedì a Parigi – avrebbe detto di essersi coordinato e organizzato insieme ai fratelli Kouachi, i due sospetti della strage a Charlie Hebdo. Da diverse ore si ipotizza che ci fossero legami tra Coulibaly e i Kouachi.

19:17 9 gen 2015

Il ministro dell’Interno francese, Bernard Cazeneuve, ha tenuto una breve conferenza stampa per strada, nei pressi di Porte de Vincennes: ha ringraziato la polizia per il lavoro svolto in questi giorni, aggiungendo che sono ancora in corso verifiche sull’esito delle due operazioni di polizia condotte nel tardo pomeriggio.

19:05 9 gen 2015

Stando a Le Figaro, i fratelli Kouachi non sapevano che nel capannone in cui si erano nascosti ci fosse una persona, cioè l’ostaggio di cui si è parlato oggi. La persona nello stabilimento, un ragazzo di 27 anni, si sarebbe nascosto e avrebbe poi inviato un messaggio alla famiglia, dicendo di chiamare la polizia. In seguito, secondo altre fonti, avrebbe fornito informazioni agli agenti sui due sospetti.

18:54 9 gen 2015

Il presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi ha annunciato che domenica parteciperà alla manifestazione organizzata a Parigi per rendere omaggio a Charlie Hebdo e più in generale per la libertà di stampa e contro il terrorismo. Diversi altri leader europei hanno confermato la loro partecipazione.

18:42 9 gen 2015
18:34 9 gen 2015

Soprattutto i media italiani parlano molto di Hayat Boumeddiene – ricercata con Amedy Coulibaly dalla polizia per l’uccisione di giovedì di un’agente di polizia a Parigi – dicendo che sarebbe scappata dal supermarket fingendo di essere un ostaggio. In realtà per ora non è nemmeno chiaro se fosse a Porte de Vincennes questo pomeriggio, ha spiegato le Monde dopo avere consultato le sue fonti.

18:24 9 gen 2015

I numeri non sono ancora definitivi e cambiano a seconda delle fonti consultate dai media francesi, i più ricorrenti:

• 2 persone uccise a Dammartin-en-Goële, sarebbero i fratelli Kouachi, i sospetti per la strage a Charlie Hebdo;
• 4 o 5 persone uccise a Porte de Vincennes a Parigi, sono il sequestratore e 3 o 4 ostaggi del supermarket;
• 4 persone ferite, sono gli altri ostaggi del supermarket;
• 1 persona in salvo, è l’ostaggio di Dammartin-en-Goële.

18:12 9 gen 2015

Oltre agli ostaggi che sarebbero stati uccisi, quattro ostaggi sarebbero stati gravemente feriti durante l’operazione di polizia a Porte de Vincennes. Si stima quindi che gli ostaggi all’interno del supermarket fossero una decina e non 6 come avevano riferito diversi media francesi nel pomeriggio.

18:09 9 gen 2015

Il presidente francese François Hollande parlerà alla nazione con un discorso televisivo entro le 20:00.

18:08 9 gen 2015
18:04 9 gen 2015

Il video dell’attacco al supermarket di Porte de Vincennes.

18:02 9 gen 2015

AFP conferma quanto annunciato da Reuters: morti il sequestratore e quattro ostaggi di Porte de Vincennes.

18:01 9 gen 2015

Anche Le Monde parla di “diversi morti” tra gli ostaggi del supermarket.

17:56 9 gen 2015

Reuters riferisce invece di 4 morti tra gli ostaggi di Porte de Vincennes, citando fonti della polizia.

17:52 9 gen 2015

Gérard Araud, ambasciatore francese negli Stati Uniti, ha scritto su Twitter che tutti gli ostaggi nel supermarket di Porte de Vincennes sono stati liberati e che sono vivi, e che il sequestratore è morto. Ma si attendono conferme.

17:49 9 gen 2015

Durante l’operazione di polizia a Dammartin-en-Goële un agente delle forze speciali francesi è rimasto ferito, dice AFP, aggiungendo che una sua fonte avrebbe confermato l’identità dei due sospetti: erano i fratelli Kouachi.

17:47 9 gen 2015

Un altro video dell’attacco realizzato dalla polizia a Dammartin-en-Goële.

17:45 9 gen 2015

Un fermo immagine dell’attacco al supermarket di Porte de Vincennes.

17:40 9 gen 2015

Che cosa sappiamo per ora stando ai principali media francesi:

• i due sospettati dell’attacco a Charlie Hebdo e autori del sequestro di oggi a Dammartin-en-Goële e il sequestratore di Porte de Vincennes sono stati uccisi negli attacchi della polizia;
• l’ostaggio di Dammartin-en-Goële è in salvo;
• molti ostaggi di Porte de Vincennes sono in salvo, ma pare non sia stato possibile mettere tutti in salvo prima dell’attacco finale della polizia.

17:37 9 gen 2015

Alcuni ostaggi liberati dal supermarket di Porte de Vincennes. 

17:37 9 gen 2015

I momenti dell’attacco a Dammartin-en-Goële ripresi itele pochi minuti fa.

17:35 9 gen 2015

Non è ancora chiaro se tutti gli ostaggi del supermarket di Porte de Vincennes a Parigi siano in salvo o se qualcuno sia rimasto ferito.

17:30 9 gen 2015

Per chiarezza e completezza: in questi minuti circolano molte notizie riprese dai media francesi sulla base di informazioni ricevute da varie fonti. Molte delle informazioni saranno confermate, o parzialmente smentite, dalle autorità francesi nelle prossime ore.

17:29 9 gen 2015

Fonti di AFP dicono che i fratelli Kouachi avrebbero affrontato direttamente gli agenti a Dammartin-en-Goële.

17:26 9 gen 2015

Citando fonti della polizia, Le Monde riferisce che sarebbe stato ucciso anche il sequestratore di Porte de Vincennes.

17:25 9 gen 2015

Ci sono notizie, ancora da confermare, sul fatto che gli ostaggi di Porte de Vincennes siano in salvo.

17:24 9 gen 2015
17:22 9 gen 2015

Anche Le Monde, citando altre fonti della polizia, dice che i fratelli Kouachi sono stati uccisi nell’attacco della polizia a Dammartin-en-Goële.

17:20 9 gen 2015

AFP riferisce anche che la persona tenuta in ostaggio a Dammartin-en-Goële è stata liberata.

17:17 9 gen 2015

Entrambi i sospettati dell’attacco a Charlie Hebdo uccisi, dice AFP.

17:16 9 gen 2015

AFP riferisce di persone che sono uscite di corsa dal supermarket del sequestro a Porte de Vincennes.

17:15 9 gen 2015

È iniziato un attacco della polizia anche a Porte de Vincennes a Parigi, dice AFP. Si sentono spari ed esplosioni.

17:14 9 gen 2015

Per ora non ci sono notizie ufficiali di alcun tipo su cosa sta succedendo a Dammartin-en-Goële, le dirette televisive mostrano il capannone da cui continua a uscire del fumo: non è chiaro se l’attacco sia ancora in corso o se sia effettivamente finito, e come.

17:10 9 gen 2015

Dopo diversi minuti in cui si sono sentiti spari ed alcune esplosioni, ora c’è relativa calma, che forse indica la fine dell’attacco nel capannone industriale.

17:07 9 gen 2015

Due poliziotti sul tetto di un edificio a Dammartin-en-Goële, dove sarebbero nascosti in un capannone i fratelli Kouachi. 

17:03 9 gen 2015

Il fumo dallo stabilimento.

17:02 9 gen 2015

Fonti di AFP confermano che è in corso un attacco presso l’azienda di Dammartin-en-Goële, si sono sentite alcune esplosioni.

16:58 9 gen 2015

Si sentono spari a Dammartin-en-Goële e si vede del fumo uscire dal capannone dell’azienda dove si trovano i due sospetti dell’assalto a Charlie Hebdo.

16:40 9 gen 2015

Hassan Nasrallah, leader del movimento estremista libanese Hezbollah, ha diffuso un video in cui dice che gli estremisti islamici hanno insultato l’islam e il profeta Maometto più di coloro che hanno pubblicato le vignette satiriche sulla religione islamica. Nasrallah, le cui apparizioni in video sono piuttosto rare, non ha fatto riferimento direttamente all’attentato contro Charlie Hebdo, ma si è riferito allo Stato Islamico. Ha detto che l’IS ha danneggiato l’islam più di chiunque altro nella storia (finora non c’è nessuna prova che gli attentatori abbiano legami con l’IS).

Hezbollah è un movimento sciita che opera nel sud del Libano, contro Israele. Di recente molti miliziani del gruppo sono andati in Siria a combattere di fianco all’esercito fedele a Bashar al Assad, e contro i ribelli per la maggior parte sunniti. In generale non stupisce che Nasrallah abbia attaccato lo Stato Islamico e l’estremismo sunnita: i due schieramenti sono acerrimi nemici.

16:31 9 gen 2015

Amedy Coulibaly – ricercato dalla polizia per l’uccisione di giovedì di una vigilessa e forse per essere l’autore del sequestro in corso a Porte de Vincennes – nel luglio del 2009 aveva incontrato Nicolas Sarkozy, all’epoca presidente della Francia. La notizia era stata data dal giornale Le Parisien con un breve articolo (leggibile online qui) in cui si parlava di Coulibaly, all’epoca 27enne e impiegato presso uno stabilimento di Coca-Cola a Grigny, nel dipartimento dell’Essonne nella regione dell’Île-de-France. L’incontro, cui avevano partecipato altre persone, era stato organizzato nell’ambito di una serie di iniziative della presidenza francese sul lavoro giovanile. Nell’intervista pubblicata da Le Parisien, Coulibaly diceva che “Qui in città, tra i giovani, Sarkozy non è molto popolare”.

16:21 9 gen 2015

Poliziotti delle forze speciali provvedono all’evacuazione di alcune persone in un edificio nei pressi del supermarket di Porte de Vincennes dove un uomo tiene in ostaggio diverse persone (cinque o sei, a seconda delle versioni date dai media francesi).

16:10 9 gen 2015

Le strade vicine al negozio kosher di Porte de Vincennes, Parigi, in cui un uomo armato ha preso degli ostaggi. Qui le altre foto.

16:02 9 gen 2015

Secondo una fonte della polizia consultata dal giornale francese Le Figaro, l’autore del sequestro a Porte de Vincennes avrebbe minacciato di uccidere tutti gli ostaggi nel supermarket se sarà eseguito un assalto contro i fratelli Kouachi, i due sospetti per l’assalto a Charlie Hebdo che si sono barricati in un capannone industriale a Dammartin-en-Goële, a 30 chilometri circa da Parigi.

15:50 9 gen 2015

Jean-Marie Le Pen, ex presidente del partito di estrema destra francese Front National e padre di Marine Le Pen, attuale leader del partito, ha twittato dal suo account questa immagine (l’account non è verificato da Twitter, ma è indicato dal suo sito ufficiale):

15:48 9 gen 2015

Gli agenti a Porte de Vincennes, Parigi.

15:40 9 gen 2015

È in corso una riunione di emergenza all’Eliseo, il palazzo della presidenza francese a Parigi.

15:39 9 gen 2015

La polizia ha ordinato la chiusura di tutti i negozi nel quartiere ebraico a Parigi, dice AP.

15:34 9 gen 2015

L’uomo sospettato di tenere in ostaggio sei persone al supermercato nell’est di Parigi si chiama Amedy Coulibaly, ed è ricercato dalla polizia anche per essere coinvolto nella sparatoria di ieri a Montrouge, a sud di Parigi. Coulibaly ha 33 anni e proviene da Juvisy-sur-Orge, nella regione di Ile-de-France. 

Secondo Le Monde, Coulibaly e Cherif Kouachi erano entrambi dei convinti seguaci di Djamel Beghal, condannato per terrorismo. Alcune conversazioni telefoniche rivelano che i due hanno visitato in passato la casa di Beghal a Murat, nel sud della Francia. Hayat Boumeddiene, 26 anni, è la compagna di Coulibaly dal 2010. Anche Boumeddiene è ricercata per la sparatoria di ieri a Montrouge.

15:26 9 gen 2015

Da una ventina di minuti gira la notizia di un allarme terrorismo al Trocadéro, l’area monumentale di Parigi che arriva fino alla Torre Eiffel. SkyNews dice che il ministro degli Interni ha detto che si tratta di un falso allarme.

15:17 9 gen 2015

Queste sono le foto scattate nell’ultima ora a Porte de Vincennes: forze speciali, soldati e auto bloccate nella zona vicina al negozio dove qualcuno ha preso degli ostaggi.

15:12 9 gen 2015

Al palazzo dell’Eliseo, la sede della presidenza francese, è prevista tra pochi minuti una nuova riunione di emergenza cui partecipano il presidente François Hollande, il primo ministro Manuel Valls, il ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve e quello della Giustizia Christiane Taubira.

15:07 9 gen 2015

Movimenti di poliziotti a Porte de Vincennes.

15:06 9 gen 2015

Due stazioni della Linea 1 della metropolitana di Parigi nella zona del sequestro al supermarket di Porte de Vincennes sono state chiuse per precauzione.

15:04 9 gen 2015

Intanto a Dammartin-en-Goële è iniziata l’evacuazione degli alunni delle scuole, tenuti in classe per ore per motivi di sicurezza in seguito all’inizio del sequestro in un capannone vicino da parte di due persone, che si pensa siano i sospetti per l’assalto a Charlie Hebdo di mercoledì.

15:01 9 gen 2015

La polizia ha pubblicato un messaggio su Twitter invitando le persone non coinvolte a Porte de Vincennes di tenersi a distanza di sicurezza e di non intralciare il lavoro degli agenti.

14:58 9 gen 2015

AFP mantiene la versione delle due persone morte nel sequestro a Parigi, ma altre fonti parlano di persone ferite e non citano morti. Le notizie che arrivano vanno prese con le molle.

14:56 9 gen 2015

Reuters riferisce che durante il sequestro in corso a Parigi una persona è rimasta gravemente ferita. Gli ostaggi dovrebbero essere sei. La fonte di Reuters è la polizia francese.

14:55 9 gen 2015

La persona che ha preso in ostaggio alcuni clienti di un supermarket a Porte de Vincennes a Parigi avrebbe con sé un kalashnikov, un fucile a pompa e una pistola, dice iTele. Nella zona ci sono agenti della RAID. La RAID è una sezione speciale delle forze di polizia francesi – composta da 168 agenti – che è la principale unità anti-terrorismo del paese e si occupa di sequestri, attentati, ammutinamenti e arresti di criminali molto pericolosi. L’acronimo RAID significa Recherche, Assistance, Intervention, Dissuasion.

14:43 9 gen 2015
14:39 9 gen 2015

Fonti dell’intelligence dello Yemen riportate da BBC Arabic hanno confermato che Said Kouachi, uno dei due fratelli sospettati dell’attentato a Charlie Hebdo a Parigi, è arrivato illegalmente in Yemen nel 2011 e ha passato del tempo in un campo di addestramento militare di un gruppo legato ad al Qaida.

14:36 9 gen 2015

Un’infografica di Le Monde prova a fare chiarezza sulle persone coinvolte negli attacchi degli ultimi giorni a Parigi. I sospetti dell’assalto di mercoledì a Charlie Hebdo conoscevano il probabile autore dell’attacco di giovedì a Montrouge, dove una poliziotta è stata uccisa. Non è invece ancora chiaro chi possa essere l’autore del sequestro di oggi nel supermarket a Porte de Vincennes. Nell’infografica non è indicata Hayat Boumeddiene, che risulta essere ricercata.

14:31 9 gen 2015

La prefettura di Parigi è alla ricerca di due persone coinvolte nella sparatoria di ieri a Montrouge, nel sud di Parigi, in cui è rimasta uccisa una poliziotta. Uno dei due sospetti è una donna di 26 anni.

14:30 9 gen 2015
14:22 9 gen 2015

AFP dice che ci sono due morti al supermercato nell’est di Parigi, dove un uomo armato si è chiuso con alcuni ostaggi. La notizia non è confermata.

14:11 9 gen 2015

Il supermercato nell’est di Parigi dove un uomo armato sta tenendo in ostaggio diverse persone si trova in Rue Albert Willemetz. È dentro a un edificio a un piano: ha all’esterno la scritta “Hyper Cacher”, traducibile più o meno come “Super Kosher”. Si trova a fianco di un distributore di benzina e di una gastronomia.

14:11 9 gen 2015

Il ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve si sta recando nella zona di Porte de Vincennens, a Parigi, dove un uomo tiene in ostaggio alcune persone in un supermarket. Si ipotizza che possa essere la stessa persona che ieri ha ucciso una poliziotta, sempre a Parigi, e che avrebbe legami con gli autori dell’assalto a Charlie Hebdo di mercoledì.

14:10 9 gen 2015

Questa mattina, nell’ambito di una serie di incontri con i principali rappresentanti dei partiti politici francesi, il presidente François Hollande ha incontrato anche Marine Le Pen del Fronte Nazionale, uno dei partiti più critici e duri nei confronti dell’azione di governo.

14:07 9 gen 2015

Questo dovrebbe essere il supermarket di Porte de Vincennes dove un uomo armato tiene in ostaggio alcune persone (cinque, dicono i media francesi).

14:06 9 gen 2015
13:58 9 gen 2015
13:58 9 gen 2015

Al momento la polizia francese è impegnata in due operazioni, probabilmente legate entrambe agli attentati contro Charlie Hebdo.

– A Dammartin-en-Goële, nel dipartimento di Senna e Marna a nordest di Parigi, uomini armati sono barricati all’interno di un edificio, con uno o più ostaggi. La polizia dice che è molto probabile che si tratti dei due fratelli sospettati dell’attentato di mercoledì contro Charlie Hebdo.

– Nell’est di Parigi, a Porte de Vincennes, un uomo armato di kalashnikov ha sparato e si è barricato in un negozio prendendo degli ostaggi. Potrebbe essere lo stesso uomo che ieri mattina ha ucciso una poliziotta a Montrouge, nel sud di Parigi, e che è in qualche modo legato ai due fratelli dell’attentato contro Charlie Hebdo.

13:56 9 gen 2015

Poliziotti intervengono nella zona di Porte de Vincennes, Parigi.

13:55 9 gen 2015

I media francesi parlano di 5 ostaggi a Parigi, per ora il ministero dell’Interno conferma che ci sono ostaggi.

13:53 9 gen 2015

Le foto scattate oggi a Dammartin-en-Goële, nel dipartimento di Senna e Marna a nordest di Parigi, dove sembra che i due sospetti – i fratelli franco-algerini Cherif e Said Kouachi – si siano barricati all’interno di un’azienda locale e abbiano preso un ostaggio.

13:50 9 gen 2015

Per ragioni di sicurezza è stato fermato il traffico tra le fermate del tram Porte de Charenton e Porte de Vincennes, dove c’è stata una sparatoria poco fa, nell’est di Parigi.

13:48 9 gen 2015
13:41 9 gen 2015

AFP riferisce che almeno una persona sarebbe rimasta ferita a Porte de Vincennes, Parigi.

13:36 9 gen 2015

Le prime foto, pubblicate su Twitter, del luogo in cui è avvenuta la sparatoria a Parigi.

13:33 9 gen 2015
13:33 9 gen 2015

iTele dice che la sparatoria nell’est di Parigi è avvenuta al 23 di Cours de Vincennes.

13:29 9 gen 2015

Secondo AFP sarebbero stati presi degli ostaggi in un supermarket di Parigi.

13:28 9 gen 2015

Ci sono notizie, ancora da verificare, di una nuova sparatoria a Parigi, si parla di una persona armata di kalashnikov.

13:25 9 gen 2015

Altri dettagli del Guardian riguardo la sparatoria di ieri a Montrouge, nel sud di Parigi, e il suo legame con l’attentato a Charlie Hebdo. Il Guardian scrive che l’uomo che ha sparato indossava un giubbotto anti-proiettile. L’uomo è stato identificato dalla polizia, ed è ancora ricercato. Due persone considerate molto vicine a lui sono state arrestate nel dipartimento di Essonne, a sud di Parigi.

La sparatoria è avvenuta a Montrouge, a cinque chilometri a sud da Parigi. Alcuni testimoni hanno raccontato di avere visto due auto scontrarsi prima dell’inizio della sparatoria: gli spari sono cominciati quando una poliziotta è arrivata sul posto per capire cosa era successo. A sparare è stato un uomo con un’arma automatica. Ahmed Sassi, un testimone che ha visto la sparatoria dalla sua casa, ha detto che l’uomo che ha sparato era vestito di nero ma non aveva niente a coprire il volto.

13:24 9 gen 2015

Mark Zuckerberg, cofondatore e CEO di Facebook, ha pubblicato un messaggio di solidarietà per Charlie Hebdo:

Alcuni anni fa, un estremista in Pakistan si impegnò a farmi condannare a morte perché Facebook aveva rifiutato di rimuovere un contenuto su Maometto che riteneva fosse offensivo.

Tenemmo la nostra posizione perché voci diverse – anche se talvolta offensive – possono rendere il mondo un posto migliore e più interessante.

Facebook è stato sempre un posto dove le persone da tutto il mondo possono condividere le loro opinioni. Rispettiamo le leggi di ogni paese, ma non lasciamo a nessun paese o singolo gruppo di persone imporre le loro politiche su cosa possono condividere le persone in giro per il mondo.

Riflettendo sull’attacco in Francia e sulla mia stessa esperienza con l’estremismo, c’è una cosa che non possiamo accettare: che un gruppo di estremisti tolga la voce e la possibilità di esprimere le proprie opinioni a qualcun altro nel mondo.

Non lascerò che questo possa accadere su Facebook. Mi sono impegnato a realizzare un servizio sul quale possiate parlare liberamente e senza la paura della violenza.

I miei pensieri sono con le vittime, con le loro famiglie e con i francesi e le persone in tutto il mondo che hanno scelto di condividere le loro idee, le loro opinioni, anche quando questo richiede del coraggio. #JeSuisCharlie

13:15 9 gen 2015

La copertina del prossimo numero del New Yorker è dedicata all’attentato al settimanale francese Charlie Hebdo.

13:06 9 gen 2015

Il ministro degli Interni francese ha confermato questa mattina che ci sono “elementi importanti” che collegano la sparatoria di ieri mattina a Montrouge con l’attacco terroristico contro Charlie Hebdo. AFP ha scritto che due persone sono state arrestate, mentre l’uomo che ha sparato è ancora in fuga (nella sparatoria è rimasta uccisa una poliziotta). Reuters ha scritto che l’uomo in fuga fa parte dello stesso gruppo jihadista dei fratelli Kouachi.

12:59 9 gen 2015

Una foto del presidente francese François Hollande nella “situation room” presso la sede del ministero dell’Interno per seguire le operazioni a Dammartin-en-Goële.

12:57 9 gen 2015
12:47 9 gen 2015

Le Figaro riporta la testimonianza dell’insegnante a cui i due sospetti hanno rubato l’auto a Montagny-Sainte Félicité, un piccolo comune nel dipartimento dell’Oise della regione della Piccardia.

Attorno alle 8.10 di questa mattina, i fratelli Kouachi, sospettati dell’attentato contro Charlie Hebdo, hanno fermato una macchina vicino a una foresta a un chilometro dal paese di Montagny-Sainte Félicité, ha detto il sindaco Jean-Paul Douet. I due sospetti sarebbero saliti su una Peugeot 206, poi avrebbero fatto passare sul sedile posteriore la donna che stava guidando e poi l’avrebbero fatta scendere poco più avanti, all’entrata di Montagny-Sainte Félicité. […] La Renault Clio che i sospetti avevano usato per allontanarsi da Parigi era stata abbandonata un centinaio di metri prima.

12:44 9 gen 2015

Per motivi di sicurezza gli alunni delle scuole di Dammartin-en-Goële sono stati tenuti in classe per tutta la mattina, lontani dalla finestre. Ora sono iniziate le operazioni per farli uscire e portarli al sicuro.

12:39 9 gen 2015

Associated Press conferma, citando una sua fonte, che sarebbe stato avviato un contatto tra la polizia e i due sospetti. La notizia era circolata sui media francesi anche nelle ore precedenti.

12:32 9 gen 2015

Intorno all’azienda di Dammartin-en-Goële c’è una grande quantità di squadre di intervento della polizia.

12:27 9 gen 2015

Il quotidiano danese Jyllands-Posten – al centro di molte critiche per avere pubblicato disegni e vignette sul profeta Maometto – ha detto che non ripubblicherà le vignette sull’islam di Charlie Hebdo, per motivi di sicurezza.

12:26 9 gen 2015

Un cliente dell’azienda di Dammartin-en-Goële ha spiegato a France Info di avere visto uno dei due sospetti questa mattina, quando sono arrivati nella zona.

Quando sono arrivato, ho visto che il responsabile dell’azienda era con una persona armata che ha detto di essere della polizia, mi è stato chiesto di allontanarmi e quindi me ne sono andato. La persona che diceva di essere della polizia mi ha detto “Vai, comunque non uccidiamo civili”. Questa cosa mi ha dato da pensare e ho deciso di chiamare la polizia. Ho pensato potesse essere uno dei terroristi.

12:21 9 gen 2015
12:20 9 gen 2015

Xavier Castaing, il portavoce del capo della polizia di Parigi, ha confermato che dentro l’edificio a Dammartin-en-Goele potrebbe essere tenuta in ostaggio una persona. È la prima conferma della presenza di un ostaggio da parte della polizia.

12:19 9 gen 2015

AFP dice che l’uccisione di ieri, nel corso di una sparatoria, di una poliziotta a Montrouge è collegata ai due sospetti dell’assalto a Charlie Hebdo. Nella mattina erano circolate informazioni diverse, che facevano pensare a una vicenda separata. Per ora non ci sono conferme ufficiali.

12:13 9 gen 2015

Il fumettista canadese Guy Delisle ha pubblicato stamattina sul suo blog questa striscia dedicata a Charlie Hebdo.

12:05 9 gen 2015

Non è ancora chiaro se i due sospetti abbiano preso in ostaggio alcuni dipendenti dell’azienda dove si sono nascosti, ma secondo i media francesi ci sarebbe almeno una persona, probabilmente una donna. La polizia non ha confermato.

12:02 9 gen 2015

Una infografica di L’Obs mostra gli spostamenti dei due sospettati dell’attentato a Charlie Hebdo: la sede del settimanale a Parigi, la stazione di servizio dove i due avrebbero preso benzina e cibo a Villers-Cotterets, e la zona industriale di Dammartin-en-Goele.

11:57 9 gen 2015

Alcune foto dall’esterno dell’azienda.

11:48 9 gen 2015
11:42 9 gen 2015

La giornalista del Guardian Angelique Chrisafis ha fatto una sintetica ricostruzione di come potrebbero essere andate le cose oggi, dall’inseguimento su un’autostrada francese alla presa di uno o più ostaggi in una fabbrica di Dammartin-en-Goele. Si tratta di una possibile ricostruzione, utile quanto meno a mettere in fila i fatti: non tutte le informazioni sono state confermate dalla polizia o dal governo francese.

Questa mattina i due sospettati di avere compiuto l’attentato contro Charlie Hebdo sarebbero stati fermati a un posto di blocco lungo l’autostrada N2, in direzione Parigi. C’è stata una sparatoria – la sparatoria è stata confermata anche dal ministro degli Interni -, nessuno è rimasto ferito. I due sarebbero poi fuggiti verso Dammartin-en-Goele, nel dipartimento di Senna e Marna, a nordest di Parigi – per questo probabilmente si è parlato di un inseguimento – e si sarebbero barricati dentro la sede di un’azienda locale, la Création Tendance Decouverte. Il governo francese ha confermato che è in corso una grossa operazione di polizia a Dammartin-en-Goele, dove si crede si trovino i due sospetti. I media francesi dicono che gli uomini armati hanno preso uno o più ostaggi e che la polizia sta negoziando con loro. Il comune di Dammartin-en-Goele ha chiesto agli abitanti di non uscire di casa, e la zona è sorvegliata da alcuni elicotteri.

11:38 9 gen 2015

Nel corso di una breve conferenza stampa dalla sede del ministero dell’Interno a Parigi, il presidente francese François Hollande non ha detto molto sull’operazione in corso in queste ore a Dammartin-en-Goele: ha confermato la sua fiducia nel popolo francese, nelle autorità e nelle forze di polizia che si stanno occupando della ricerca dei due sospetti. Per ora non sono state date molte altre notizie da fonti ufficiali su cosa sta accedendo presso l’azienda dove si pensa si siano nascosti i due sospetti dell’assalto a Charlie Hebdo.

11:37 9 gen 2015
11:27 9 gen 2015

Alcuni giornalisti di Charlie Hebdo arrivano alla redazione di Libération, a Parigi.

11:26 9 gen 2015

L’Obs sta dicendo – citando diverse fonti – che i cellulari non stanno più funzionando a Dammartin-en-Goele.

11:21 9 gen 2015

François Hollande sta parlando dal ministero dell’Interno.

11:14 9 gen 2015

François Hollande sta andando al ministero dell’Interno per seguire gli eventi a Dammartin-en-Goele.

11:13 9 gen 2015

Due immagini dell’agenzia Reuters dalle operazioni a Dammartin-en-Goele.

11:13 9 gen 2015

Un poliziotto delle forze speciali sul tetto dell’edificio a Dammartin-en-Goele dove una o più persone sarebbero state prese in ostaggio dai due sospetti dell’attentato a Charlie Hebdo (la polizia non ha confermato la presenza dei due sospetti, ma ha detto che “molto probabilmente” si trovano lì).

11:00 9 gen 2015

I media francesi scrivono che è stata identificata la persona che giovedì mattina ha ucciso in una sparatoria una poliziotta a Montrouge, nel sud di Parigi. La sparatoria sembra non essere legata all’attentato contro Charlie Hebdo.

10:58 9 gen 2015

Le Monde scrive che l’azienda al centro dell’operazione di polizia a Dammartin-en-Goële è la Création Tendance Decouverte, che produce cartelli e materiale per stand espositivi per altre aziende.

10:50 9 gen 2015

Il sito del comune francese Dammartin-en-Goele, città dove è in corso un’operazione di polizia, dice agli abitanti di rimanere in casa e conferma che i bambini che si trovano a scuola sono al sicuro all’interno degli edifici.

10:45 9 gen 2015

Pierre-Henry Brandet, portavoce del ministero dell’Interno francese, ha detto a iTele che c’è quasi la certezza che le persone all’interno dell’azienda di Dammartin-en-Goele siano i due sospettati per l’assalto a Charlie Hebdo di mercoledì.

10:42 9 gen 2015

I giornalisti che si occuperanno del prossimo numero di Charlie Hebdo, la cui uscita è prevista per mercoledì della prossima settimana, stanno per arrivare alla sede di Libération, a Parigi, che si è offerta di ospitarli. Fuori dalla sede di Libération ci sono molti giornalisti e poliziotti.

10:38 9 gen 2015

Cosa sta succedendo a nordest di Parigi, in cinque punti.

– Una grossa operazione di polizia è in corso a Dammartin-en-Goele, a nordest di Parigi, ha confermato il ministro degli Interni francese Bernard Cazeneuve.

– La stampa francese, citando diverse fonti della polizia, dice che i due fratelli sospettati dell’attentato contro Charlie Hebdo si sono barricati nella sede di un’azienda di Dammartin-en-Goele. La polizia non ha ancora confermato ufficialmente che le persone nell’edificio sono i due fratelli.

– La polizia ha detto di avere avviato dei negoziati con gli uomini dentro l’azienda, che potrebbero avere preso una o più persone in ostaggio, ma anche in questo caso non ci sono ancora informazioni chiare.

– L’ufficio del procuratore di Parigi ha negato la notizia di almeno una persona uccisa in una sparatoria questa mattina, diffusa da diversi media francesi.

– Dammartin-en-Goële si trova a pochi chilometri di distanza dalle piste dell’aeroporto Parigi-Charles De Gaulle, il più importante della Francia. Per precauzione e sicurezza, nelle ultime ore sono state modificate le rotte di arrivo di alcuni aerei e utilizzate piste più lontane dal paese dove si stanno concentrando le operazioni di polizia. Non si segnalano comunque particolari ritardi o disguidi dei voli principali.

10:30 9 gen 2015

La notizia di morti e feriti in una sparatoria prima dei fatti di Dammartin-en-Goële è stata ulteriormente smentita dal governo francese. Le informazioni sono ancora molto confuse.

10:19 9 gen 2015
10:18 9 gen 2015

Un’altra immagine dell’edificio dove si crede sia stata presa una o più persone in ostaggio, a Dammartin-en-Goële.

10:13 9 gen 2015

La polizia ha detto a Le Monde che per ora non ci sono conferme di persone morte durante il sequestro.

10:12 9 gen 2015

ITélé riferisce che il Groupe d’intervention de la Gendarmerie nationale (GIGN), l’unità speciale della Gendarmeria francese specializzata nelle operazioni di antiterrorismo e nella liberazione di ostaggi, avrebbe avviato le prime trattative con i sequestratori. Non è chiaro quanti siano gli ostaggi, alcuni media parlano di una sola persona.

10:12 9 gen 2015

Vista dall’alto del comune di Dammartin-en-Goële, dove c’è una situazione con uno o più ostaggi all’interno di un’azienda locale.

10:08 9 gen 2015

Ci sono notizie molto confuse su quello che sta succedendo a nordest di Parigi questa mattina. I media francesi scrivono che c’è stata una sparatoria durante un inseguimento, nella quale potrebbero essere morte due persone e ci potrebbero essere diversi feriti. La notizia non è confermata dalla polizia.

Il ministro degli Interni francese ha confermato in una conferenza stampa che è in corso un’operazione di polizia a Dammartin-en-Goele, un piccolo comune francese nel dipartimento di Seine-et-Marne, per catturare i due sospetti dell’attentato contro Charlie Hebdo, in fuga da due giorni. All’interno di un’azienda di Dammartin-en-Goele c’è una situazione con degli ostaggi, dice la stampa francese. È molto probabile che sia legata alla ricerca dei due sospetti: una foto pubblicata da Le Monde mostra la polizia sul posto.

10:04 9 gen 2015

Le Monde ha pubblicato una foto dell’azienda Création Tendance Découverte di Dammartin-en-Goêle in cui ci sarebbero alcuni ostaggi.

10:00 9 gen 2015

Le Figaro dice che cinque elicotteri stanno sorvolando la città di Dammartin-en-Goele, nel dipartimento di Seine-et-Marne. Le vie di accesso al comune sono state bloccate dalla polizia. Alcuni abitanti hanno twittato le foto degli elicotteri.

09:59 9 gen 2015

La radio RTL France riferisce che nella sparatoria di questa mattina sarebbero morte due persone e che ci sarebbero diversi feriti.

09:55 9 gen 2015
09:53 9 gen 2015

France 24 e altri media francesi stanno trasmettendo in diretta le immagini di un convoglio di polizia, che sta raggiungendo la zona a nord-est di Parigi dove si stanno concentrando le operazioni per trovare i due sospetti, come confermato dal ministro dell’Interno francese.

09:49 9 gen 2015

Il ministro dell’Interno francese, Bernard Cazeneuve, ha appena confermato che c’è un’operazione della polizia in corso a Dammartin-en-Goêle, un piccolo comune francese nel dipartimento di Seine-et-Marne.

09:47 9 gen 2015

Le Figaro dice che alcune persone sono state prese come ostaggi all’interno dell’azienda di Dammartin-en-Goële (che fa vassoi per il pasto), nel dipartimento francese di Seine-et-Marne, a qualche chilometro dall’aeroporto di Parigi-Charles de Gaulle. Non ci sono conferme ufficiali della polizia.

09:39 9 gen 2015

La polizia francese sta inseguendo una Peugeot sull’autostrada A2 (che ha origine dalla A1, nei pressi di Combles, e termina a Saint-Aybert, nei pressi del confine belga) e ha detto che delle persone sono state prese in ostaggio a nord est di Parigi. Non è chiaro se ci sia un collegamento tra questi due fatti.

09:35 9 gen 2015

AFP, citando fonti di polizia, dice che sono stati presi degli ostaggi a nordest di Parigi: le notizie stanno arrivando in fretta e sono ancora confuse.

09:33 9 gen 2015

AP dice che i due sospetti della sparatoria hanno rubato un’altra macchina e sono scappati. Ieri la stampa francese aveva scritto che i due avevano abbandonato la Renault Clio grigia su cui viaggiavano, per proseguire la fuga a piedi.

09:27 9 gen 2015

Agence France Presse dice che sono in corso una sparatoria e un inseguimento tra auto a nord est di Parigi. Non ci sono conferme della polizia.

Mostra commenti ( )