Togo Clinton Africa

Tutti i viaggi di Hillary Clinton

Più di 100 nazioni, 38 volte il giro del mondo, quanto nessun segretario prima: una foto per ogni paese, nel suo ultimo giorno al Dipartimento di Stato

Oggi, giovedì 31 gennaio, è l’ultimo giorno da Segretario di Stato americano per Hillary Clinton. Da venerdì 1 febbraio, infatti, saranno effettive le dimissioni da senatore di John Kerry, che è già stato indicato da Obama e ha già ricevuto il voto di approvazione del Senato. Con oggi si chiude quindi il mandato della donna che Barack Obama ha definito “uno dei migliori Segretari di Stato della storia degli Stati Uniti”, nonché il Segretario di Stato che ha visitato più paesi nella storia. Il record precedente apparteneva a Madeleine Albright, che fu a capo della diplomazia americana durante il secondo mandato presidenziale di Bill Clinton (1997-2001). Il sorpasso è avvenuto il 27 giugno 2012, quando Hillary Clinton è atterrata in Finlandia raggiungendo il numero di 99 paesi visitati.

I numeri dei viaggi di Hillary Clinton sono riportati sul sito del Dipartimento di Stato americano e sono impressionanti: in quattro anni, 112 paesi visitati (diversi più di una volta, più altri paesi non ufficialmente riconosciuti), 1.539.708 chilometri fatti, per un totale di 2084,21 ore di volo (corrispondenti a 86,8 giorni). In totale Clinton ha fatto il giro completo del mondo per 38 volte. Il 2012 è stato l’anno più impegnativo: 71 paesi visitati, per un totale di 581 ore e 41 minuti di viaggio. Una settimana dopo aver superato Madeleine Albright, Hillary Clinton ha compiuto uno dei suoi viaggi più lunghi: Francia-Afghanistan-Giappone-Mongolia-Vietnam-Laos-Cambogia-Egitto-Israele. Un itinerario che lei stessa ha definito “assurdo”, di 13 giorni e 43.443 chilometri (circa 3128 chilometri in più rispetto alla circonferenza della Terra). Alcune visite di questi anni sono state particolarmente importanti e storiche: in Mongolia, in Birmania e in Laos l’ultima visita di un Segretario di Stato americano risaliva a oltre cinquant’anni fa.

Già nel 2011 Hillary Clinton annunciò che avrebbe rinunciato a un secondo mandato come Segretario di Stato nel caso in cui Barack Obama fosse stato rieletto. Oggi è uno dei personaggi più apprezzati e popolari degli Stati Uniti e dice di volersi riposare per un po’ e fare cose come «camminare» e «dormire». In molti pensano a Hillary Clinton come possibile candidata alla Casa Bianca nel 2016, cosa che lei ha fin qui escluso con formule ultimamente non così definitive, dicendo di non volerci pensare per il momento. Quel che è certo è che finché non avrà preso una decisione, è difficile che si facciano avanti candidati di profilo significativo: secondo la gran parte degli osservatori e degli analisti, Hillary Clinton sarebbe uno dei più qualificati, forti e popolari candidati alla presidenza degli Stati Uniti di tutti i tempi.

Per la cronaca: i paesi in cui Hillary Clinton non è stata in questi quattro anni sono Andorra, Antigua e Barbuda, Austria, Bahamas, Belize, Bhutan, Bielorussia, Bolivia, Botswana, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Ciad, Cipro, Comore, Repubblica del Congo, Corea del Nord, Cuba, Dominica, Eritrea, Figi, Gabon, Gambia, Gibuti, Grenada, Guinea, Guinea Bissau, Guinea Equatoriale, Guyana, Iran, Islanda, Kiribati, Kuwait, Lesotho, Liechtenstein, Lussemburgo, Macedonia, Madagascar, Maldive, Mali, Isole Marshall, Mauritania, Mauritius, Micronesia, Moldavia, Monaco, Montenegro, Mozambico, Namibia, Nauru, Nepal, Nicaragua, Niger, Palau, Panama, Paraguay, Repubblica Centrafricana, Romania, Ruanda, Saint Kitts and Nevis, Santa Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Isole Salomone, Samoa, San Marino, Sao Tome e Principe, Seychelles, Sierra Leone, Siria, Slovacchia, Slovenia, Somalia, Sri Lanka, Sudan, Suriname, Swaziland, Taiwan, Tonga, Turkmenistan, Tuvalu, Vanuatu, Città del Vaticano, Venezuela, Zimbabwe.