I palazzi più belli di New York che non ci sono più

Sono 12, sono stati quasi tutti demoliti negli anni Sessanta e hanno delle grandi storie

Il sito americano Flavorwire ha pubblicato le foto di quelli che definisce i migliori edifici di New York che non esistono più: vennero costruiti soprattutto tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento e quasi tutti sono stati demoliti negli anni Sessanta. Dal caso più famoso ed eclatante di Pennsylvania Station, che all’epoca era lo spazio al coperto più vasto della città, alla sede del quotidiano Herald Tribune, ispirato al palazzo del Consiglio di Verona del 1476; dall’imponente hotel Astor a Times Square, il più grande della sua epoca, alla  residenza Vanderbilt che lanciò la moda delle case ispirate ai castelli francesi del Rinascimento.

Mostra commenti ( )