• Sport
  • domenica 14 gennaio 2018

La tripletta italiana nella discesa libera di Bad Kleinkirchheim

Sofia Goggia, Federica Brignone e Nadia Fanchini sono arrivate prima, seconda e terza nella gara di Coppa del Mondo: è la prima volta che accade nella storia

(EPA/CHRISTIAN BRUNA)

Dopo la vittoria di Federica Brignone nel super gigante di sabato, domenica mattina la sciatrice bergamasca Sofia Goggia ha vinto la discesa libera di Bad Kleinkirchheim, terza prova della Coppa del mondo di sci. In Austria, sulla pista Franz Klammer, Goggia ha concluso la discesa in 1 minuto e 4 secondi davanti alle connazionali Federica Brignone e Nadia Fanchini, che hanno completano il podio della prova. Per Goggia — una delle sciatrice di punta della Nazionale italiana — è la prima vittoria in questa edizione della Coppa del Mondo: fino ad oggi il suo miglior risultato era il secondo posto ottenuto a dicembre nel super gigante di Val-d’Isere. La tripletta completata oggi dalle tre sciatrici è la prima nella storia della Nazionale italiana di sci nella disciplina della discesa.

Nelle prime dieci posizioni della classifica finale di Bad Kleinkirchheim risulta inoltre un’altra italiana, Marta Bassino. Nella storia della Coppa del Mondo era successo solo altre due volte che tre italiane si posizionassero nelle prime tre posizioni: l’ultima nel gigante di Aspen del 2017 (Brignone, Goggia, Bassino) e nel 1996 a Narvik, in Norvegia (Compagnoni, Panzanini, Kostner).

Al termine della prova, la terza classificata, Nadia Fanchini, ha dedicato il successo alla sorella Elena, anche lei sciatrice professionista, che sabato ha annunciato di avere un tumore e di dovere per questo sospendere tutte le sue attività sportive, rinunciando anche alle prossime Olimpiadi invernali di Pyeongchang: «Una giornata fantastica per il nostro sci, una prestazione incredibile. Non è stato facile per me che vengo da una serie di infortuni ed operazioni alle ginocchia e per quello che sta succedendo a mia sorella Elena. Ma è stata una grande impresa che dedico proprio a lei».

Mostra commenti ( )