• Italia
  • lunedì 23 ottobre 2017

Gli adesivi antisemiti con Anna Frank fatti dalla tifoseria organizzata della Lazio

Sono stati trovati nella curva sud dello Stadio Olimpico, quella che di solito ospita la tifoseria organizzata della Roma

(Twitter di Ruth Dureghello)

La tifoseria organizzata della Lazio ha riempito di adesivi antisemiti la curva sud dello Stadio Olimpico di Roma, dove era stata ammessa per il posticipo della nona giornata di Serie A contro il Cagliari — giocato domenica alle 20.45 — dopo la squalifica della curva nord in seguito ai cori razzisti dei tifosi contro un giocatore del Sassuolo nella partita di campionato disputata lo scorso 1 ottobre. La Lazio condivide lo Stadio Olimpico con la Roma e solitamente la sua tifoseria organizzata sta nella curva nord, mentre quella della Roma nella curva sud: gli adesivi antisemiti sono stati incollati proprio per offendere i tifosi della Roma. Sia tra gli ultras della Lazio che tra quelli della Roma è diffuso l’antisemitismo.

Tra gli adesivi trovati in curva sud ce n’è uno con la faccia di Anna Frank, l’autrice del famoso diario morta nel campo di concentramento di Bergen-Belsen a 15 anni, con indosso una maglia della Roma. Gli stessi adesivi erano già stati attaccati in giro per Roma nel 2013.

(ANSA)

Ruth Dureghello, presidente della Comunità ebraica di Roma, ha diffuso su Twitter una fotografia degli adesivi presa dall’account Instagram di un tifoso della Lazio. Dureghello ha scritto: «Fuori gli antisemiti dagli stadi». In serata la FIGC ha aperto un’inchiesta sugli adesivi.

Mostra commenti ( )