• Cultura
  • mercoledì 20 settembre 2017

I film che usciranno da qui a Natale

Così almeno non parliamo più di "Dunkirk": tra una settimana c'è "Madre!" e a dicembre arriva quello lì, quello con gli ultimi Jedi

(Da "It")

Il cinema, ancora più di tante altre cose, va a stagioni. Quella appena finita è stata soprattutto quella dei film d’azione – per gli spettatori che vanno al cinema – e dei film d’autore, per i critici che vanno ai festival. In generale, però, l’estate non è una stagione di grandi incassi per il cinema e le cose più interessanti dell’anno spesso escono tra l’autunno e l’inverno, quando si tornano a riempire le sale. Nei prossimi mesi, quindi, usciranno i film su cui le case cinematografiche puntano di più, quelli che sono costati di più e quelli che hanno speranze di vincere agli Oscar (anche se è davvero presto per fare previsioni ragionevoli).

Abbiamo messo insieme una lista dei film più interessanti – tanti americani, ma anche alcuni italiani – che usciranno, in Italia, da qui a fine anno. Cosa vedere prima e dopo Star Wars: Episode VIII, insomma.

Madre!
28 settembre

Parla di «una coppia nella cui casa arrivano ospiti non invitati, rompendo la loro tranquilla esistenza», il regista è Darren Aronofsky e gli attori sono Jennifer Lawrence, Javier Bardem, Ed Harris e Michelle Pfeiffer. E fin qui tutto bene. Il fatto è che il film, presentato in concorso al Festival di Venezia, è molto strano: un po’ allegoria, un po’ horror, un po’ thriller psicologico. Qualche critico ha parlato di film “visionario”, che potrebbe spostare un po’ più in là il concetto di cinema, qualcun altro ne ha parlato piuttosto male. Quasi tutti sono d’accordo nel dire che è un film di certo molto spiazzante, non semplice, non per tutti i gusti. Di quelli che usciti dal cinema avete, a seconda dei gusti, un certo fastidio per aver buttato via due ore o un grande bisogno di leggere dieci diverse opinioni e spiegazioni su quello che avrete appena visto.

Blade Runner 2049 
5 ottobre

È il sequel del famosissimo film di fantascienza del 1982, diretto da Ridley Scott e con Harrison Ford protagonista. Il regista è Denis Villeneuve – quello di Arrival – e i protagonisti sono Ford e Ryan Gosling; ma ci sono anche Robin Wright, Dave Bautista e Jared Leto. La storia di questo film l’ha scritta Hampton Fancher: un tipo interessante, che è anche quello che per primo si mise in testa di fare il Blade Runner uscito nel 1982

120 battiti al minuto
5 ottobre

È difficile dire se Madre!  incasserà tanto o poco ed è piuttosto facile prevedere che Blade Runner 2049 farà molti soldi. 120 battiti al minuto sarà quasi di sicuro uno di quelli difficili da trovare, ma che è piaciuto molto ai critici. Arriva da Cannes, dove ha vinto il Gran premio speciale della giuria, e parla di un gruppo di attivisti che nella Parigi degli anni Novanta facevano azioni di sensibilizzazione per l’AIDS: perché se ne parlasse e soprattutto se ne parlasse nel modo giusto. Il regista è il franco-marocchino Robin Campillo e i battiti del titolo sono quelli della musica che andava in quegli anni.

Finché c’è Prosecco c’è speranza
5 ottobre

È un film giallo tratto da un omonimo libro di Fulvio Ervas. Il protagonista è Giuseppe Battiston, un detective che deve indagare su una serie di omicidi avvenuti nella campagna del Veneto. Il principale indiziato è un conte e noto vignaiolo che sembra essersi suicidato e le complicate indagini finiscono in mezzo a «una battaglia per la difesa del territorio e delle bollicine che anima bottai, osti, confraternite di saggi bevitori».

The Lego Ninjago Movie
12 ottobre

Qualcuno potrebbe pensare che già LEGO Batman – Il film  avesse iniziato un po’ ad annoiare: qualcun altro potrebbe pensare che un film dei Lego con protagonisti sei ninja sia una splendida notizia. A un certo punto, nel trailer, arriva un gattino (vero).

It
19 ottobre

L’ennesimo adattamento per in cinema di una storia di Stephen King, in questo caso una delle più famose. Questo è diretto da Andres Muschietti (già regista di La madre, del 2013) e uno dei protagonisti è Finn Wolfhard (Mike di Stranger Things). La storia, se non la sapete, è quella di un clown cattivissimo che fa molta paura (a tutti): lo interpreta l’attore svedese Bill Skarsgard. Negli Stati Uniti, dove è già uscito, sta andando forte e anche le recensioni sono buone. Il regista canadese Xavier Dolan ha detto che secondo lui è il film del secolo e ha scritto: «È quello che l’intrattenimento dovrebbe essere». Intanto, sappiate già che vestirsi da pagliaccio cattivo a Halloween non sarà un’idea particolarmente originale.

Brutti e cattivi
19 ottobre

Gabriele Niola ha scritto su Wired che potrebbe essere «il film italiano più sorprendente dell’anno»: è un film d’azione, grottesco, che parla di furti e rapine «tra la periferia e la parrocchia».

Thor: Ragnarok
25 ottobre

È il terzo film della Marvel dedicato al supereroe semidio con il martello, interpretato da Chris Hemsworth. Il regista è Taika Waititi (quello del film neozelandese Boy) e oltre a Tom Hiddleston, che fa Loki, c’è anche anche Cate Blanchett, che interpreta la cattiva di turno («Tu, invece, sei il dio di cosa?» dice a un certo punto, a uno dei protagonisti). È il diciassettesimo film della Marvel e non c’è proprio spazio per spiegarvi tutto quello che è successo nei precedenti 16.

Borg McEnroe
9 novembre

Il tennis, al cinema, c’è passato poche volte. Questo film racconta una delle storie più da film (oltre che più note) della storia del tennis: quella della grande rivalità tra Bjorn Borg, svedese, e John McEnroe, americano, considerati tra i migliori di tutti i tempi. In particolare il film riproduce la bellissima e storica finale del torneo di Wimbledon del 1980, la prima in cui si sfidarono: vinse Borg, l’anno successivo invece vinse McEnroe. La rivalità era accentuata dai loro temperamenti completamente diversi: in campo Borg era freddo e apparentemente privo di emozioni, mentre McEnroe perdeva spesso la calma (un po’ come Shia LaBeouf, l’attore che lo interpreta).

Addio fottuti musi verdi
9 novembre

È il primo film dei The Jackal, che hanno iniziato su YouTube – con video visti da milioni di persone – e poi sono finiti a fare anche altre cose. Della trama non si sa praticamente niente e per ora è uscito solo un teaser trailer.

Justice League
16 novembre

Sta ai film dell’universo DC Comics così come The Avengers sta a quelli dell’universo Marvel. Il regista è Zach Snyder e ci sono: Ben Affleck che fa Batman, Gal Gadot che fa Wonder Woman, Henry Cavill che fa Superman, Ezra Miller che fa Flash, Jason Momoa che fa Aquaman e Ray Fisher che fa Cyborg.

Gli sdraiati
23 novembre

È il film tratto dall’omonimo libro di Michele Serra: che se non l’avete letto è comunque molto probabile ne abbiate sentito parlare. Parla di un padre e del figlio adolescente (e di come lo vede il padre). Il protagonista sarà Claudio Bisio, che in questo video leggeva un estratto del libro.

Smetto quando voglio: Ad honorem
30 novembre

È il terzo film della trilogia iniziata con Smetto quando voglio e proseguita, a inizio 2017, con Smetto quando voglio – Masterclass. Dopo aver fatto il primo film, il regista Sydney Sibilia disse, con riferimento a Matrix e ai suoi due sequel: «Se faremo il sequel non ne faremo uno, ma il secondo e il terzo episodio insieme. Gireremo contemporaneamente il secondo e il terzo film […] il punto è che se vogliamo fare gli scemi, allora facciamo gli scemi bene. Funziona così. Si fa Reloaded e Revolution. Se deve essere una operazione facciamo l’operazione più para-americana, becera che fa ridere. Fatta bene, ma becera».

Assassinio sull’Orient Express
6 dicembre
La storia – lo sapete già – è una delle più famose di Agatha Christie. Il regista è Kenneth Branagh e nel cast ci sono Penelope Cruz, Judi Dench, Michelle Pfeiffer, Josh Gad, Michael Peña, Daisy Ridley e Johnny Depp. Hercule Poirot è Kenneth Branagh; l’assassino invece non ve lo diciamo, tranquilli.

Star Wars: Gli Ultimi Jedi
13 dicembre

A fine 2016 abbiamo capito come li hanno ottenuti, quei piani per distruggere la Morte Nera: ma è già più di un anno che aspettiamo di capire chi è e dove andrà Rey, e cosa farà LUI. Per ora si sa pochissimo di questo film: praticamente solo che sarà diretto da Rian Johnson, il regista di Looper.

Suburbicon
14 dicembre

Il regista è George Clooney e la sceneggiatura è dei fratelli Coen (e la cosa si nota). Gli attori sono Matt Damon, Julianne Moore, Oscar Isaac e Josh Brolin. Il film è ambientato qualche decennio fa in una città apparentemente tranquillissima. Succede però che in una di quelle case – quella in cui vive la famiglia di Matt Damon – entrino dei ladri. A quel punto il personaggio di Damon cambia molto, e cambia anche la città in cui vive. Come alcuni altri film di Clooney e come praticamente ogni altro film dei Coen, fa anche ridere ma non è una commedia.

Tutti i soldi del mondo
21 dicembre

Il regista è Ridley Scott e racconta la storia del rapimento – in Italia, nel 1973 – di Paul Getty III. Aveva 16 anni ed era il nipote del magnate del petrolio Jean Paul Getty, del quale nel trailer si dice che non solo era l’uomo più ricco del mondo ma che era «l’uomo più ricco della storia del mondo». Era anche noto per essere piuttosto avido. Il film racconta quella storia (di cui parlammo qui), e gli altri importanti personaggi sono la madre del ragazzo rapito (Michelle Williams) e l’uomo di fiducia che Jean Paul Getty manda da lei per provare a trovarne il figlio (Mark Wahlberg).

Coco
21 dicembre

È il film di Natale della Pixar. Parla di Miguel, un ragazzo di 12 anni che viene da una famiglia messicana in cui la musica è malvista ma, nonostante questo, sogna di diventare un musicista e ha come idolo un musicista chiamato Ernesto de la Cruz. Succede però che una serie di eventi portino Miguel a toccare la chitarra del suo idolo e a finire nella “Terra dei Morti”, dove inizia l’avventura raccontata nel film. La “Terra dei Morti” del film prende ispirazione dal Día de los Muertos, la famosa festa messicana dei morti: una festa allegra, basata sulla tradizione ancestrale secondo cui i morti tornerebbero in vita in alcuni giorni dell’anno.

Mostra commenti ( )