Come saranno le crociere di lusso

di Nikki Ekstein – Bloomberg

Le nuove navi di Royal Caribbean, per cui sono stati investiti 5 miliardi di dollari, avranno piscine private, stanze con enormi finestre sul mare e suite simili a quelle degli alberghi

(Celebrity Cruises)

Richard Fain, CEO della società di crociere americana Royal Caribbean Cruises, vuole investire cinque miliardi di dollari per rivoluzionare il settore delle crociere. Lunedì Fain e Lisa Lutoff-Perlo, CEO di Celebrity Cruises – uno dei tre marchi che fa parte di Royal Caribbean –, hanno annunciato una nuova categoria di navi che prevedono, insieme a una serie di altre innovazioni di design, di costruire i balconi all’interno delle cabine dei passeggeri. Premendo un pulsante le finestre che vanno dal pavimento al soffitto delle cabine delle navi Celebrity Edge rientreranno come se fossero la porta di un elegante garage, lasciando solo un parapetto di vetro a dividere il salottino dal mare.

«Quando negli anni Settanta iniziai a lavorare nel settore delle crociere quasi nessuna nave aveva un balcone: c’erano solo oblò», ha raccontato Fain a Bloomberg. Da allora i balconi sono diventati una componente fondamentale per gli appassionati di crociere. A dicembre 2018, però, quando la prima delle cinque navi Celebrity Edge sarà ultimata, oblò e balconi diventeranno entrambi un ricordo del passato, o perlomeno questo è quello su cui stanno scommettendo Fain e Lutoff-Perlo. I nuovi balconi “on demand” sono solo una delle innovative componenti di design che porteranno a un miliardo di dollari il prezzo di ogni nave Celebrity Edge. Di seguito, le altre novità di cui saranno dotate le nuove navi di Royal Caribbean.

Verande sull’infinito

crociera-3
(Celebrity Cruises)

Ridefinendo il concetto di balconi le navi Celebrity Edge saranno in grado di ampliare le cabine arrivando fino al limite della nave, trasformandole quasi in una piscina a sfioro. Rispetto al passato la pianta del piano delle cabine sarà in media del 23 per cento più grande, mentre la metratura del bagno aumenterà del 20 per cento. Dal punto di vista ingegneristico è un’impresa più difficile di quanto sembri: attualmente i balconi contribuiscono a ridistribuire il peso di una nave, e per trasferirli all’interno i costruttori hanno dovuto riprogettarne il sistema di sostegno. Se l’obiettivo è aumentare la metratura della cabina, costruire navi più grandi non è la soluzione, dal momento che molte navi sono già troppo ingombranti per attraccare in molti porti (per risolvere il problema in questi casi l’ancora viene gettata quando la nave è ancora a largo e i clienti vengono poi trasportati a terra con delle barche più piccole).
«Stiamo pensando da tempo a come reinventare le crociere per i clienti», ha raccontato Lutoff-Perlo, secondo cui le cabine a vetrata «permetteranno di trasformare il modo in cui i clienti vivranno la loro destinazione sia nel porto che in mare».

“Tappeto magico”

crociera-4
Il Magic Carpet (Celebrity Cruises)

Pensate a un mini-ponte lungo quanto un campo da tennis sospeso oltre il limite della nave, che si muove su e giù lungo un binario verticale come se fosse un ascensore. Si chiama Magic Carpet e sarà un nuovo spazio sulle navi con funzioni diverse in base ai momenti della giornata. Quando viene posizionato sul ponte numero due della nave il Magic Carpet diventa un elegante punto di sbarco per i passeggeri; sul ponte 5 si trasforma in un posto dove poter pranzare godendosi un’ampia vista; sul ponte 14 diventa un’estensione dell’area piscina, dove occasionalmente suonerà anche un dj. La sera, poi, il Magic Carpet verrà posizionato sul ponte 16, dove diventerà un ristorante di classe a sbalzo sul mare. «In che altro posto al mondo si può fare un’esperienza simile, sedendo a 16 piani di altezza sul mare e cenando al chiaro di luna con una vista di Barcellona sullo sfondo?», ha detto Lutoff-Perlo.

Suite

crociera-5
Una delle suite a due piani di Celebrity Edge (Celebrity Cruises)

Le suite, che tradizionalmente rappresentavano il cinque per cento delle camere sulle navi di Celebrity Cruises, saranno il 12 per cento degli alloggi. Tra queste ci saranno delle villette a due piani, dotate di piscine private e di un accesso diretto al terrazzo della nave, materassi italiani di cashmere trattati con l’eucalipto, prodotti da bagno di Bulgari, maggiordomo, servizio per disfare e preparare i bagagli e un bar allestito a seconda delle preferenze dei clienti. «Hanno l’aspetto di camere da hotel galleggianti», ha detto Lutoff-Perlo, aggiungendo che i clienti che sceglieranno la suite-attico avranno una vista migliore di quella del capitano. «Si affaccia direttamente sul ponte», ha detto Lutoff-Perlo.

Camere connesse

crociera-6
Con l’app Celebrity sarà possibile prenotare anche trattamenti e attività sulla nave (Celebrity Cruises)

L’ultima grande innovazione nel settore delle crociere sono stati i bracciali dotati di tecnologia per l’identificazione a radiofrequenza che permettono ai clienti di entrare e uscire dalla nave nei porti con una scansione del polso o di mettere le bevande sul conto della camera. Secondo Lutoff-Perlo, però, i dispositivi indossabili fanno parte del passato. Sulle navi Celebrity Edge i clienti potranno usare il telefono per fare qualsiasi cosa, dal check-in all’apertura delle porte della cabina, fino al controllo di temperatura e luci. Tutto questo sarà consentito da un’app brevettata, in cui sarà possibile accedere anche al concierge, alla mappa della nave e al programma delle attività giornaliere. «Invieremo delle notifiche in base agli interessi segnalati dai clienti, che useremo anche per ridurre le esperienze negative durante il soggiorno», ha detto Lutoff-Perlo, «questo ci aiuterà a personalizzare la crociera a un livello mai raggiunto in passato».

“Ponte resort”

crociera-
Il giardino sul terrazzo (Celebrity Cruises)

Il cosiddetto “ponte resort” sulle navi Celebrity Edge rivoluziona completamente il concetto di piscina per adulti. La piscina riservata agli adulti, chiamata Solarium, si troverà all’interno di una cupola decorata a mosaico in similvetro utilizzabile in qualsiasi condizione meteorologica, che porterà a un giardino sul tetto. Il giardino sarà decorato con alberi ornamentali e curato da un orticoltore in modo da poter essere usato per concerti jazz oppure per cene e proiezioni di film. Il progetto è di Tom Wright, che ha curato anche il famoso Burj Al Arab Hotel di Dubai.

solarium
La piscina “Solarium” (Celebrity Cruises)

Per Lutoff-Perlo e Fain le navi Celebrity Edge sono un’evoluzione del lusso moderno, capace di attirare più giovani viaggiatori benestanti e trasformarli in appassionati di crociere. «Quando devi firmare un contratto da 5 miliardi di dollari ti trema la mano. Ma ora che ho visto il progetto la mia mano è tornata ferma», ha detto Fain. Lutoff-Perlo, invece, ha detto che sono in arrivo altre novità: «ogni nuova componente deve diventare un’esperienza imperdibile: è il caso delle novità sulle nostre navi e di altre cose fantastiche che riveleremo in futuro». Il viaggio inaugurale della Celebrity Edge partirà da Fort Lauderdale, in Florida, il 16 dicembre 2018 per una crociera di una settimana nei Caraibi.

crociera-7
Una delle suite di Celebrity Edge (Celebrity Cruises)

© 2017 – Bloomberg

Mostra commenti ( )