Le foto delle torri umane a Tarragona

Si è svolta nel weekend la tradizionale costruzione dei "castells", che ogni due anni creano disegni e immagini spettacolari

Tarragona, Spagna, 2 ottobre 2016 (AP Photo/Emilio Morenatti)

Sabato 1 e domenica 2 ottobre si è svolto a Tarragona, in Spagna, il festival dei Castells, un’antica tradizione di origine catalana in cui squadre di centinaia di persone costruiscono dei castells, cioè delle torri umane stando in piedi l’uno sulle spalle dell’altro. Le squadre che partecipano si chiamano colles castelleres: hanno una loro “divisa” e sono associazioni composte da centinaia di persone di tutte le età che rappresentano la propria cittadina o il proprio quartiere, e che per vincere la competizione devono erigere e in seguito smontare ordinatamente torri umane della maggiore altezza e complessità possibile.

La gara è nata nel 1932 e dal 1980 riunisce ogni due anni le migliori 14 colles del momento: si svolge secondo regole codificate e sotto il controllo di giudici, che valutano ogni esibizione assegnando un determinato punteggio. Hanno vinto la competizione i “Castellers de Vilafranca”, per l’ottavo anno consecutivo. Le rappresentazioni, che hanno avuto origine nel diciottesimo secolo, sono state dichiarate patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO nel 2010.

Mostra commenti ( )