lost

Netflix ha tagliato il finale di Lost?

L'ultima puntata dura 18 minuti in meno, sul popolare servizio di streaming, e lo sceneggiatore si è arrabbiato: ora stanno rimediando

lost

Negli ultimi giorni si è creata una piccola polemica fra Damon Lindelof, sceneggiatore americano fra i principali autori di Lost, e il celebre servizio di film e serie tv in streaming Netflix. Lindelof ha criticato Netflix per avere accorciato di 18 minuti l’episodio finale di Lost, che da anni è disponibile sulla piattaforma americana di Netflix – non ancora su quella italiana – riducendolo a 86 minuti dai 104 originali. Netflix ha detto che si è trattato di un errore e ha rimediato rimettendo online la versione originale, ma non è ancora chiaro perché abbia originariamente scelto di rendere disponibile la versione accorciata.

Il caso è iniziato a settembre, quando alcuni utenti di Reddit che stavano rivedendo Lost si sono accorti che nella versione di Netflix dell’episodio finale, andato in onda negli Stati Uniti il 23 maggio 2010, mancavano alcune scene. La notizia è arrivata a Lindelof, che il 7 gennaio ha diffuso un comunicato molto duro nei confronti di Netflix, azzardando una possibile spiegazione ma aggiungendo al contempo che «non esiste NESSUNA ragione per mostrare la versione accorciata». Scrive Lindelof:

«Sono davvero sconcertato. Che sia piaciuto o meno, il finale che è andato in onda è la versione definitiva e qualsiasi modifica non ha senso. Qualcosa mi dice che non è colpa di Netflix: è un errore in buona fede, un equivoco. Mi sembra di ricordare che la ABC [la rete che produsse Lost] abbia realizzato una versione più corta del finale per ridurre la puntata a due episodi di 42 minuti ciascuno, di modo da farci stare in mezzo le pubblicità, e forse in qualche modo quella versione è arrivata per errore fino a Netflix.

Questa cosa dell’accorciamento è già successa con altri finali di stagione di Lost: chiedevamo loro qualche minuto in più del solito e loro si dicevano d’accordo, salvo poi chiederci di realizzare una versione ridotta per le repliche e/o per il mercato internazionale. Di solito realizzavamo questi (dolorosi) tagli coi nostri montatori. Ma in formato DVD e su Netflix non esiste NESSUNA ragione per mostrare la versione accorciata»

(La spiegazione del Post del finale di Lost)

Rispondendo alle lamentele di un utente, Netflix ha effettivamente spiegato che l’errore è stato loro e che la versione originale è stata tolta «accidentalmente». Non è ancora chiaro in quale momento sia avvenuto lo scambio, però: alcuni utenti hanno detto che in passato sono riusciti a vedere su Netflix la versione originale del finale.

Mostra commenti ( )