La controversa pubblicità per “The Man in The High Castle”

Per promuovere una serie tv che immagina gli Stati Uniti occupati dai nazisti sono stati messi simboli nazisti nella metro di New York

(Spencer Platt/Getty Images)

Pochi giorni fa una linea della metropolitana di New York è stata riempita di pubblicità per The Man in The High Castle, una nuova serie televisiva di Amazon che immagina cosa sarebbe successo negli Stati Uniti se i nazisti (e i giapponesi loro alleati) avessero vinto la Seconda guerra mondiale. Le pubblicità apparse sulle pareti e i sedili dei treni – la linea collega Grand Central Terminal, la principale stazione ferroviaria di Manhattan, e Times Square, uno dei luoghi più famosi di New York – mostrano una bandiera statunitense in cui al posto delle stelle bianche sono state messe l’aquila e la croce di ferro usate dai nazisti.

Ci sono anche dei sedili su cui è raffigurato il Sole Nascente, simbolo usato dal Giappone alleato della Germania nazista durante la Seconda guerra mondiale. Il sindaco di New York Bill de Blasio ha chiesto ad Amazon di rimuovere quelle immagini: «Sono irresponsabili e offensive nei confronti dei sopravvissuti della Seconda guerra mondiale e dell’Olocausto, nei confronti delle loro famiglie e di un innumerevole numero di newyorkesi».

MTA, la società che gestisce il trasporto pubblico di New York, ha spiegato di aver accettato la campagna pubblicitaria di Amazon perché non violava nessuna delle sue linee guida. MTA vieta manifesti politici e non aveva ritenuto “politiche” le immagini usate per promuovere The Man in The High Castle. Amazon ha fatto sapere che rimuoverà le immagini raffiguranti i simboli che fanno riferimento al Giappone e alla Germania della Seconda guerra mondiale e che non ne metterà – come invece era previsto – su altre linee metropolitane e in altri luoghi di New York. Resteranno invece i “normali” manifesti della serie televisiva, senza simboli.

Frank Spotnitz, il produttore esecutivo di The Man in The High Castle, ha detto di non aver avuto nessun ruolo nella scelta sulla campagna pubblicitaria: «È davvero difficile promuovere “con gusto” una serie che parla di queste cose, capisco che si trovino in una situazione difficile». Parlando di Amazon, Spotnitz ha detto: «Se mi avessero chiesto il mio parere, avrei decisamente detto loro di non farlo».

The Man in The High Castle è una serie televisiva tratta dall’omonimo romanzo scritto da Philip K. Dick nel 1962 e pubblicato in italiano dal 1965. In Italia il libro si trova con due diversi titoli, a seconda delle edizioni: La svastica sul sole e L’uomo nell’alto castello. È una ucronia, un genere letterario di fantascienza che si immagina una storia passata diversa da quella reale. In The Man in The High Castle gli Stati Uniti sono divisi in tre aree: a est, sulla costa atlantica, ci sono i nazisti; a ovest, sulla costa pacifica ci sono i giapponesi e nel mezzo una sorta di stato cuscinetto non direttamente controllato né dal Giappone né dai nazisti. 

Mostra commenti ( )