heinz-kraft

La fusione tra Kraft e Heinz

Le due società nordamericane hanno annunciato che diventeranno un'unica azienda, la quinta al mondo nel settore alimentare, con ricavi per 28 miliardi di dollari

heinz-kraft

Le aziende alimentari statunitensi Heinz e Kraft Foods hanno annunciato oggi che si fonderanno, diventando insieme la terza più grande azienda alimentare del Nord America e la quinta al mondo. Le previsioni per la nuova società sono di ricavi intorno ai 28 miliardi di dollari per il primo anno di attività, ottenuti dalle vendite dei prodotti dei vari marchi controllati. La nuova azienda nata dalla fusione si chiamerà Kraft Heinz Company, e gli attuali azionisti di Heinz (il miliardario statunitense Warren Buffett e il fondo di investimenti brasiliano 3G Capital) ne controlleranno il 51 per cento: hanno anche annunciato di essere pronti a investire 10 miliardi di dollari nella nuova azienda.

Kraft Foods è nata nel 2012 in seguito a una scissione parziale da Kraft Foods Inc., la quale è stata poi rinominata in Mondelēz International. Mondelēz produce dolciumi e snack molto conosciuti a livello internazionale (Oreo, Ritz, Milka) mentre Kraft Foods ha a che fare con prodotti diffusi soprattutto nel mercato nordamericano: controlla marchi come Oscar Mayer (hot dog), Maxwell House (caffè), Philadelphia, (formaggio), Planters (burro di arachidi). Attualmente Kraft Foods è valutata in borsa 37 miliardi di dollari, corrispondenti a circa 33,8 miliardi di euro. 3G Capital è diventata nel corso degli anni uno dei principali protagonisti nel settore alimentare mondiale ed è guidata dal miliardario brasiliano Jorge Paulo Lemann. Nel 2010, 3G Capital ha acquistato la catena di fast food Burger King. Tre anni dopo, con la Berkshire Hathaway di Warren Buffett, ha acquistato Heinz (conosciuta soprattutto per la produzione di ketchup) per 23 miliardi di dollari. In una seconda operazione, Buffett e Lemann hanno acquisito attraverso Burger King la catena canadese di caffè e ciambelle Tim Hortons per 11 miliardi di dollari.

L’operazione di fusione Kraft-Heinz è stata lanciata in un momento di particolare difficoltà per Kraft. Il gruppo ha comunicato nel mese di febbraio di aver subito una perdita di 398 milioni dollari nel quarto trimestre del 2014 e una significativa riduzione dei profitti per l’intero anno soprattutto a causa dell’aumento dei prezzi delle materie prime e dei costi previdenziali dei dipendenti. Inoltre Kraft Foods non corrisponderebbe ai nuovi gusti dei consumatori americani che sembrano preferire prodotti freschi, più salutari e con ingredienti di maggiore qualità.

Negli ultimi mesi il gruppo ha cercato di rimediare attraverso una serie di iniziative, come l’eliminazione di coloranti artificiali da alcuni prodotti e con la creazione di un marchio che si chiama “Kids Eat Right” (i bambini mangiano in modo sano). Il nuovo amministratore delegato John Cahill, nominato nel dicembre del 2014, ha però riconosciuto che gli sforzi non sono stati sufficienti in termini di qualità, marketing e innovazione. Dopo la fusione non potrebbe però solo cambiare la politica aziendale, ma potrebbe esserci anche una significativa riduzione di costi e personale. La stessa cosa era accaduta dopo l’acquisizione di Heinz da parte di 3G quando circa un migliaio di dipendenti era stato licenziato.

Mostra commenti ( )