• Mondo
  • lunedì 21 ottobre 2013

La sparatoria nella scuola del Nevada

Vicino a Reno: un alunno 12enne ha ucciso un insegnante e ferito due bambini, e poi si è ammazzato

Lunedì 21 ottobre c’è stata una sparatoria presso la Sparks Middle School, vicino a Reno, nel nord del Nevada (Stati Uniti). Le autorità locali hanno detto che nella sparatoria è morto l’autore dell’attacco, un alunno 12enne della stessa scuola, e l’insegnante Michael Landsberry. Al momento non sono state fornite ulteriori informazioni sull’identità della persona che ha sparato. Almeno due bambini di 12 anni sono rimasti feriti e sono stati ricoverati in ospedale in condizioni critiche. Circa 150-200 poliziotti hanno messo in sicurezza l’area, in modo da permettere l’avvio delle indagini.

Kyle Nucum, uno studente della scuola, ha raccontato al giornale locale Reno Gazette-Journal di avere sentito «un colpo, una specie di colpo molto forte, e poi tutti hanno iniziato a urlare». Ha aggiunto che il ragazzo armato indossava l’uniforme della scuola, e ha sparato all’insegnante dopo che quest’ultimo gli ha detto di mettere giù la pistola. «L’insegnante è caduto e poi tutti hanno iniziato a correre». Dopo Nucum ha sentito altri 4 o 5 colpi di arma da fuoco. Le autorità hanno detto che al momento non è ancora chiaro il movente della sparatoria.

La sparatoria di lunedì 21 ottobre non è la prima che si verifica in questa zona del Nevada. Nel 2006 un ragazzo usò una pistola 38millimetri del padre per sparare nei pressi di un’altra scuola media, provocando il ferimento di due quattordicenni.

Mostra commenti ( )