• Sport
  • giovedì 29 aprile 2010

“Il peggior tennista del mondo”

di Enrico Maria Riva

Un tribunale dà ragione al Daily Telegraph: scrivere questo titolo si può

Robert Dee, 23 anni, ha perso 66 partite su 70

Nell’aprile 2008 il tennista inglese Robert Dee sconfigge Arzhang Derakhshani, all’epoca 17enne e senza classifica Atp, al primo turno di un torneo minore spagnolo. La notizia, normalmente da cestinarsi all’istante, rimbalza sulle prime pagine di tutti i quotidiani britannici.
Il Telegraph titola: “A British sensation – the world’s worst” (La leggenda britannica – il peggiore del mondo). La notizia della vittoria fa rapidamente il giro del mondo.

Il fatto è che dall’esordio nei professionisti nell’aprile 2005 Dee ha disputato 54 incontri a livello Itf perdendoli tutti, e tutti rigorosamente due set a zero. Robert, 23 anni e allievo tra l’altro del famoso allenatore Nick Bollettieri in Florida, ci mette più di un anno per vincere 4 giochi nello stesso set e circa 16 mesi prima di raggiungere un tiebreak.

Ma Dee non ci sta ed essere etichettato come il peggiore di sempre. Il suo avvocato intima alla stampa di ritrattare la formula “Il peggior tennista del mondo”. Oggetto del contendere il concetto di “professionismo”: i legali di Robert puntano a convincere la corte che i numerosi incontri in tornei legati alla federazione spagnola non vanno considerati e che l’accanimento contro il ragazzo potrebbe minarne una futura carriera da allenatore.

Nel giro di un anno BBC, Times, Reuters, Washington Post, Guardian, Independent, Nbc, Yahoo e Espn capitolano: pagano decine di migliaia di sterline e chiedono scusa al ragazzo. Tutti tranne uno. Il Telegraph, che in origine aveva lanciato la notizia, non ne vuole sapere e accetta la causa, nonostante rischi di essere condannato ad un risarcimento di centinaia di migliaia di pound.

Oggi la giudice Sharp ha dato ragione al giornale diretto da Will Lewis stabilendo che le 54 sconfitte consecutive di Lee a livello professionistico stabiliscono un primato assoluto e che il titolo del Telegraph è una legittima conseguenza dei risultati del ragazzo.

Per la cronaca da quell’ottobre 2008 Dee ha disputato altri 15 incontri Itf, vincendone 3. Il suo bilancio in carriera Itf è di 70 incontri disputati, 4 vittorie e 66 sconfitte. Robert ha un sito internet in cui si possono leggere, oltre a curiosità sul personaggio, tutte le rettifiche che aveva portato a casa finora.

Mostra commenti ( )