Heinz farà davvero la pubblicità che le aveva proposto Don Draper in Mad Men

Heinz farà davvero la pubblicità che le aveva proposto Don Draper in Mad Men

Durante un episodio della serie tv Mad Men ambientato cinquant’anni fa, il pubblicitario protagonista Don Draper propone alla ditta Heinz – famosa per il ketchup, i fagioli, e altre salse e cibo in scatola – una pubblicità innovativa in cui non veniva mostrato il prodotto ma soltanto un piatto di patatine, una bistecca e un hamburger, accompagnati dalla scritta “Pass the Heinz”, “Passami l’Heinz”, dando per scontato che fosse l’unico ketchup da usare. Heinz non fu convinta dalla campagna e rifiutò. La scena si vede in una puntata della sesta stagione, andata in onda nel 2013.

Ora Heinz ha deciso di realizzare la campagna proposta da Don Draper attraverso la sua vera agenzia pubblicitaria, David. Sarà esattamente come l’aveva immaginata Draper, con i tre cartelloni stampati e affissi a New York – tra la 7th Avenue e 49th Street, la 10th Avenue e la 29th Street, all’entrata Lincoln Tunnel, e tra la 23rd Street e la Highline – e nei credits compariranno anche il nome di Draper e di Matthew Weiner, il creatore di Mad Men, che ha approvato la campagna. Le pubblicità saranno pubblicate anche sul New York Post e sulla rivista Variety, e diffuse sui social media.

Heinz

Heinz

Heinz
Credit: Kraft Heinz

Anselmo Ramos, direttore creativo di David, ha scherzato dicendo che «Ci siamo fatti un po’ di Old Fashioned insieme e mi ha dato le bozze della campagna originale». In realtà David ha ricreato la campagna dagli schizzi apparsi nella serie tv: «Non avevamo i file, così abbiamo fatto delle foto. Doveva sembrare esattamente uguale ed è stata una bella sfida». La campagna è uno dei primi omaggi al decimo anniversario di Mad Men, che andò in onda per la prima volta su AMC il 19 luglio 2007.

Il trailer di “Crazy Night”, il film con Scarlett Johansson su un addio al nubilato che finisce male

Il trailer di "Crazy Night", il film con Scarlett Johansson su un addio al nubilato che finisce male

Crazy Night – Festa col morto è il titolo italiano di una commedia intitolata Rough Night, che uscirà in Italia il 22 giugno. Il film è scritto dagli autori dell’apprezzata serie tv Broad City e racconta la storia di un addio al nubilato che finisce molto male: nel cast ci sono Scarlett Johansson, Kate McKinnon, Jillian Bell, Ilana Glazer, Zoë Kravitz, Paul W. Downs e Demi Moore; la regista è Lucia Aniello, sceneggiatrice e regista di Broad City.

Il trailer in italiano:

Il trailer in lingua originale:

«Non sei danese»

«Non sei danese»

Il 9 febbraio 2017 il parlamento della Danimarca ha diffuso una dichiarazione in cui ha espresso preoccupazione per il fatto che nel paese ci siano aree in cui più del 50 per cento degli abitanti sono immigrati o discendenti di immigrati non europei e dove quindi i “danesi” sono una minoranza. In risposta a questa dichiarazione, ritenuta offensiva non solo verso gli immigrati ma anche verso tutti i cittadini danesi figli o nipoti di immigrati non europei, un gruppo di persone esperte di marketing che si è dato il nome di Gorilla Media ha realizzato un video in cui a quattro bambini viene detto che non sono danesi. Il video è in danese, ma si può guardare con i sottotitoli in inglese, francese, spagnolo e svedese.

Alla fine di ogni intervista – ciascuna durata dieci minuti e realizzata in presenza dei genitori – i bambini sono stati abbracciati e rassicurati sul fatto di essere danesi. Hanno avuto modo di raccontare delle volte in cui avevano subito forme di discriminazione per essere figli di immigrati. Alla fine delle riprese sono stati portati fuori a pranzo e a mangiare un gelato. Gorilla Media ha anche spiegato che il video è stato realizzato seguendo le linee guida etiche dell’Ordine dei giornalisti danesi e che grazie al montaggio e alla scelta della colonna sonora il video è stato reso più drammatico di quanto non sia stata l’esperienza reale per i bambini. L’audio delle domande fatte ai bambini, per esempio, è stato registrato in un secondo momento: quelle a cui hanno risposto durante le interviste non erano state poste in modo così duro. Scarlett, la bambina che si mette a piangere, è la figlia del regista del video.

La Danimarca è governata da una coalizione di centrodestra dal 2015; ne fanno parte il Partito Popolare Conservatore, Venstre, storicamente il maggior partito liberale danese, e Alleanza Liberale, di stampo libertario. Come in Italia, in Danimarca la cittadinanza si acquisisce in modo automatico solo con il principio dello ius sanguinis, cioè se almeno uno dei genitori ha la cittadinanza danese. La popolazione danese è di 5,6 milioni di persone. Nel giugno del 2016 il governo di centrodestra ha introdotto un nuovo tipo di test per ottenere la cittadinanza, molto più difficile da superare del precedente: più di due terzi di quelli che l’hanno fatto nel primo mese dalla sua introduzione sono stati bocciati.

Nuovo Flash