• Italia
  • giovedì 23 novembre 2017

I blocchi delle auto di oggi a Torino e Roma

Limitano la circolazione di alcuni veicoli, in diverse fasce orarie: tutte le cose da sapere

ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Oggi a Torino e Roma ci sono dei blocchi delle auto che limiteranno la circolazione di alcuni veicoli. I blocchi sono stati fissati per contenere il livello di polveri sottili come il PM10, che – anche se può contribuire a cieli rossi e tramonti spettacolari – è uno dei principali agenti inquinanti atmosferici.

Il blocco delle auto a Torino

I blocchi del traffico per il comune di Torino sono stabiliti da una nuova ordinanza, che comprende misure antismog per regolare la circolazione dei veicoli. I blocchi delle auto variano a seconda dei giorni consecutivi di sforamento del valore limite giornaliero di PM10, che è di 50 microgrammi per metro cubo.

Il livello “arancio” prevede il divieto di circolazione, su tutto il territorio comunale, per i veicoli privati diesel di classe emissiva inferiore o uguale a Euro 4; il livello “rosso” prevede su tutto il territorio comunale il divieto di circolazione per i veicoli privati diesel di classe emissiva inferiore o uguale a Euro 5; il livello “viola” prevede il divieto di circolazione, su tutto il territorio comunale, per tutti i veicoli privati.

Il livello di inquinamento di oggi, a Torino, rientra nel livello “arancio”: non possono circolare i veicoli privati diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4, e quelli a benzina, gpl e metano Euro 0. Le limitazioni valgono dalle 8 alle 19 per i veicoli che trasportano persone, e dalle 8:30 alle 14 e dalle 16 alle 19 per i veicoli che trasportano merci (eccetto quelli a gpl e metano, che possono circolare).

Il blocco delle auto a Roma

A Roma, la sindaca Virginia Raggi ha disposto il blocco della circolazione per i veicoli più inquinanti tra le 7:30 e le 20:30, all’interno della cosiddetta “fascia verde”. Qui potete guardare quali zone di Roma sono comprese nella fascia, mentre qui trovate le disposizioni del comune di Roma per il contenimento dello smog.

Il blocco nella Fascia Verde riguarderà le seguenti categorie veicolari: ciclomotori e motoveicoli PRE-EURO 1 ed EURO 1 (a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi) e autoveicoli alimentati a benzina EURO 2.

Che si aggiungono alle categorie già bloccate in modo permanente: ciclomotori e motoveicoli PRE-EURO 1 ed EURO 1 (a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi); autoveicoli alimentati a benzina PRE EURO 1, EURO 1 e EURO 2; autoveicoli alimentati a gasolio (diesel) PRE EURO 1, EURO 1 e EURO 2.

Il comune di Roma ha anche ricordato che «gli impianti termici dovranno essere gestiti in modo da garantire una temperatura dell’aria negli ambienti non superiore rispettivamente a 18 gradi e 17 gradi in funzione del tipo di edificio».

Mostra commenti ( )