• Italia
  • sabato 23 settembre 2017

Un hacker ha detto di aver votato decine di volte alle primarie del M5S

Lo ha fatto sapere su Twitter l’hacker R0gue_0, che già ad agosto aveva detto di aver violato Rousseau, il sito del Movimento 5 Stelle dove si sono tenute le votazioni per eleggere il nuovo leader del partito. In una serie di tweet, R0gue_0 ha detto di aver votato decine di volte per Luigi Di Maio, considerato il netto favorito di queste primarie, e ha pubblicato alcuni screenshot che sembrano indicare che abbia votato per conto di altri utenti registrati. Sul suo sito, il blogger David Puente ha provato a ricostruire l’attacco di R0gue_0, ipotizzando che l’hacker abbia sfruttato alcune falle piuttosto visibili del sistema.

Poco dopo la chiusura del voto, il Movimento 5 Stelle aveva comunicato di aver notato «tentativi di attacchi, simili ai precedenti, che sono stati respinti», e paragonato il sito di Rousseau a una «fortezza». In un nuovo post pubblicato sabato mattina sul blog di Beppe Grillo si legge che «in seguito alle verifiche possiamo affermare che la votazione si è svolta in regolarità e nessun voto è stato manomesso». Il vincitore delle primarie sarà annunciato stasera durante il raduno ufficiale del partito a Rimini.