Bill Gates dice che è molto pentito per l’invenzione di Ctrl+Alt+Canc

Se potesse cambiare una piccola cosa del passato, dice, «la trasformerei in un'operazione che si fa premendo un solo tasto»

(AP Photo/Seth Wenig)

Mercoledì 20 settembre Bill Gates – il fondatore di Microsoft e uomo più ricco del mondo – era ospite a un evento quando il suo intervistatore, il fondatore e amministratore delegato della società di investimento Carlyle Group, David Rubenstein, gli ha chiesto come mai sui computer Windows è necessaria un complicata combinazione di tasti, “Ctrl + Alt + Canc”, per bloccare o sbloccare il PC. Gates prima ha detto che introdurre quella combinazione non fu una sua decisione; poi ha aggiunto che se potesse tornare indietro nel tempo interverrebbe per cambiare la combinazione.

«Se potessi cambiare una piccola cosa nel passato, la trasformerei in un’operazione che si fa premendo un solo tasto»

Questa domanda viene posta a Gates in maniera piuttosto ricorrente; e lui di solito come prima cosa ricorda che non fu completamente colpa sua. Nel 2013, per esempio, disse che IBM si rifiutò di inserire nella tastiera un tasto speciale o assegnare a uno di essi una funzione esclusiva per il sistema operativo di Microsoft. L’inventore della combinazione è David Bradley, un ingegnere che lavorò sul primo IBM PC. All’inizio la combinazione di tasti aveva soltanto la funzione di riavviare velocemente il computer. In un’intervista Bradley raccontò che fu lui a inventare la combinazione, ma che «fu Bill a renderla famoso».

Mostra commenti ( )