È morto il regista George A. Romero

Per "La notte dei morti viventi" era considerato uno dei più importanti creatori nel genere horror: aveva 77 anni

(Slavomir Kubes/AP)

Il regista George Andrew Romero è morto domenica notte a 77 anni a Toronto, in Canada (paese di cui aveva preso la cittadinanza nel 2009). La notizia è stata confermata dal suo agente: Romero è morto nel sonno «dopo una breve battaglia» contro una forma aggressiva di cancro ai polmoni.
Romero, nato a New York nel 1940, era diventato famoso in tutto il mondo nel 1968 grazie al film horror La notte dei morti viventi, divenuto immediatamente un successo e rapidamente uno dei film di maggiore culto e successo del genere, genere di cui concorse decisamente alla popolarità. La notte dei morti viventi è il primo lungometraggio di Romero, che lo diresse a soli 28 anni: prima aveva lavorato solo ad alcuni corti e spot pubblicitari.

La successiva carriera di Romero fu tutta dedicata al genere horror, con alcuni seguiti a quel suo primo successo, e altri film di quella categoria. Negli ultimi anni era stato coinvolto sia come personaggio, che come voce e come regista di spot promozionali, nella produzione di diversi videogiochi.
La sua famiglia ha comunicato che la sua morte è avvenuta serenamente, con la moglie e la figlia vicine, e mentre ascoltava la colonna sonora di Un uomo tranquillo, “uno dei suoi film preferiti”.

Mostra commenti ( )