• Italia
  • martedì 3 gennaio 2017

Facebook ha censurato una foto della statua del Nettuno a Bologna

Era stata scelta per illustrare una pagina di Facebook di storie sulla città, ma è stata bloccata perché contiene nudità

Facebook ha bloccato una foto della statua del Nettuno, a Bologna, per contenuti sessualmente espliciti, dopo che la scrittrice bolognese Elisa Barbari l’aveva scelta per illustrare la sua pagina di Facebook “Storie, curiosità e scorci di Bologna”. La spiegazione data da Facebook è che “l’inserzione non è stata approvata in quanto viola le linee guida sulle pubblicità di Facebook perché presenta un’immagine con contenuto esplicitamente sessuale che mostra eccessivamente il corpo o si concentra su parti del corpo senza che sia necessario. Non è consentito l’uso di immagini o video di nudo o di scollature troppo profonde, anche se per fini artistici o educativi».

Il Guardian scrive che un portavoce di Facebook ha chiesto scusa ed ha ammesso che è stato un errore, ma Barbari ha scritto su Facebook che spera di essere contattata da qualcuno per fare chiarezza.
Non è la prima volta che Facebook censura immagini di nudo in modo discutibile: l’anno scorso, con motivazioni simili, aveva censurato la famosa foto di una bambina vietnamita che corre nuda in seguito a un attacco al napalm, scattata dal fotografo Nick Ut nel 1972, prima di cambiare idea in seguito alle molte proteste.

La fontana del Nettuno è stata realizzata nel 1566 dallo scultore fiammingo Jean de Boulogne, conosciuto anche come Giambologna, ed è una delle attrazioni culturali della città: si trova sulla fontana omonima, in piazza del Nettuno accanto a Piazza Maggiore.

Mostra commenti ( )