I 10 personaggi odiosi più amati della letteratura

Secondo il Guardian: ci sono protagonisti di grandi classici, come "I demoni" di Dostoevskij, e anche il padre di Natalia Ginzburg

John Malkovich nel ruolo del visconte Sébastien de Valmont nel film tratto dal romanzo Le relazioni pericolose (1988)

Il Guardian ha chiesto allo scrittore tedesco Heinz Helle di mettere insieme un elenco dei più odiosi personaggi di romanzi che sono apprezzati nonostante si comportino male, anzi a volte proprio per questo, come Frank Underwood di House of Cards. Helle – il cui primo romanzo, Der beruhigende Klang von explodierendem Kerosin (letteralmente Il rilassante suono del cherosene che esplode), è appena stato pubblicato in inglese con il titolo Superabundance – dice che amiamo i personaggi negativi perché pensare che ci sia qualcuno peggiore di noi ci fa sentire meglio: li perdoniamo e perdoniamo noi stessi se condividiamo con loro alcune caratteristiche. Il protagonista del romanzo di Helle non è esattamente un personaggio positivo e lotta contro i suoi impulsi, come il tradimento della propria fidanzata.

Alcuni dei libri scelti da Helle sono classici, altri sono opera di scrittori contemporanei e non tutti sono stati tradotti in italiano. Uno è Lessico familiare di Natalia Ginzburg, che ha vinto il premio Strega nel 1963.

Mostra commenti ( )