• Sport
  • mercoledì 13 gennaio 2016

Il record di spettatori per una partita europea di pallanuoto

Domenica a Belgrado undicimila spettatori hanno assistito alla delicata partita degli Europei tra Serbia e Croazia

Antonio Petkovic della Croazia e Milos Cuk della Serbia (EPA/STR)

Sono iniziati domenica scorsa a Belgrado i campionati europei di pallanuoto, a cui partecipano 12 nazionali maschili e 8 femminili. Nella giornata inaugurale si sono disputate sette partite e undici mila spettatori hanno completamente riempito la Kombank Arena — la struttura che ospita le partite della manifestazione — per la partita tra le nazionali maschili di Serbia e Croazia: la federazione europea di pallanuoto ha comunicato che è il più alto numero di spettatori mai registrato per una partita di pallanuoto in Europa.

Quella fra Serbia e Croazia non era una partita come tutte le altre, e questo ha sicuramente influenzato il gran numero di spettatori presenti nell’arena. Serbia e Croazia infatti, oltre ad avere squadre molto forti, hanno rapporti storicamente molto complicati: spesso, nelle manifestazioni sportive, i tifosi delle due nazionali sono stati protagonisti di brutti episodi. I cattivi rapporti tra i due paesi sono la conseguenza degli avvenimenti e delle divisioni culturali che si sono verificati nel corso dei secoli; solo vent’anni fa le due nazioni si combatterono nelle corso delle guerre jugoslave.

Prima dell’inizio della partita, vinta dalla Serbia per 13 a 6, l’inno croato è stato fischiato da molti spettatori.

La pallanuoto è uno sport molto popolare nei paesi dell’ex Jugoslavia: non a caso, due delle principali favorite per la vittoria del torneo sono Serbia e Montenegro. Anche le nazionali maschili e femminili dell’Italia stanno partecipando al torneo ed entrambe hanno vinto la prima partita del proprio girone. La manifestazione terminerà il 23 gennaio.

Mostra commenti ( )