Le facciate astratte delle città

I colori e le geometrie degli edifici che popolano i luoghi in cui viviamo, nelle foto di Roland Fischer

Roland Fischer è un fotografo tedesco che vive tra Monaco di Baviera e Pechino e da quindici anni fotografa la facciate degli edifici più strani in giro per il mondo: questa sua raccolta, dal titolo Façades, è un catalogo visuale dell’universo metropolitano contemporaneo, con le sue forme astratte e i suoi colori cangianti.

Fischer ha cominciato a lavorare su questo progetto a Shanghai all’inizio del 2000, durante la rapida crescita della città cinese: “Ho notato tutte queste nuove costruzioni spuntare come funghi ovunque, dando l’impressione di poter essere in qualsiasi altra città importante del mondo. Ho pensato che questa fosse una nuova esperienza visiva urbana, una conseguenza naturale di quello che allora era il nuovo processo di globalizzazione”. Proseguendo nei suoi viaggi Fischer ha continuato a notare questo fenomeno, fotografando una grande varietà di facciate di edifici – banche, scuole, musei, sedi aziendali – tra Los Angeles, Pechino, San Paolo, Tokyo, Montréal e Melbourne, tra le altre: tutte immagini con una forte natura astratta e difficilmente riconoscibili a una prima occhiata, dove l’unica indicazione è data dal nome degli edifici e dalla città di riferimento. Le foto della serie sono state raccolte nel libro Façades, pubblicato da Hirmer Publishers, mentre gli altri lavori di Roland Fischer si possono vedere sul suo sito.

Mostra commenti ( )