Se il mostro di Loch Ness esistesse, questa sarebbe la sua foto migliore

Se il mostro di Loch Ness esistesse, questa sarebbe la sua foto migliore

In Scozia un operaio di una fabbrica di whisky e fotografo dilettante di 58 anni, Ian Bremner, ha scattato una fotografia delle acque del più famoso lago del paese, Loch Ness, e ora pensa di averne fotografato il mostro leggendario. Bemner si trovava nella regione scozzese delle Highlands per fotografare cervi ma quando è tornato a casa sua, nel villaggio di Nigg, ha osservato una delle immagini realizzate durante la gita, scattata sul lago tra i villaggi di Dores e Inverfarigaig, e si è convinto di aver fotografato proprio Nessie. La fotografia mostra, secondo la descrizione del quotidiano The Scotsman, una creatura lunga circa due metri e argentata, che nuota lontano dall’obiettivo, con la testa a sinistra. Secondo il quotidiano questa foto potrebbe essere la migliore di quelle “scattate a Nessie” finora. Di sicuro nell’immagine si vedono le acque del lago e tre cose in fila che ne emergono: la prima sembra una foca. Bremner ha detto di essere stato scettico sull’esistenza della creatura leggendaria in passato. La foto più famosa del mostro, scattata nel 1934, si rivelò una truffa.

mostro_loch_ness

La leggenda del mostro di Loch Ness nacque almeno 1.500 anni fa: pare che il primo avvistamento risalga al 565 dopo Cristo. L’interesse per la storia riprese dal 1933, quando una coppia raccontò a un giornale locale di aver avvistato una strana creatura spuntare dal lago, profondo fino a 240 metri, per poi immergersi, scomparendo nella nebbia. A oggi non è mai stata provata in alcun modo la fondatezza delle leggende né l’esistenza di nessun animale ignoto nel lago di Loch Ness; tuttavia ci sono stati 1.081 casi di supposti avvistamenti, negli anni.

Come Jimmy Kimmel è arrivato agli Emmy

Come Jimmy Kimmel è arrivato agli Emmy

Qualche giorno fa il CEO di Apple, Tim Cook, ha iniziato un importante evento pubblico facendosi dare un passaggio in auto da James Corden, il comico famoso per il suo programma Carpool Karaoke. Ieri sera il comico e presentatore tv Jimmy Kimmel ha fatto la stessa cosa – molto più in grande – prima di condurre la cerimonia di premiazione degli Emmy Awards. Kimmel, per arrivare al teatro di Los Angeles dove ci sarebbe stata la cerimonia, si è infatti fatto dare dei passaggi dai protagonisti dei programmi e delle serie tv che avevano avuto nomination per gli Emmy. Inizia tutto sull’auto di O.J. Simpson, poi Kimmel finisce in quella di Modern Family, e infine in quelle di Corden e della vicepresidente degli Stati Uniti di Veep, prima di accettare uno strappo su uno dei draghi di Daenerys Targaryen di Game of Thrones. Nel video c’è anche un cameo di Jeb Bush.

Quale dispositivo Apple ha resistito a più aggiornamenti?

Quale dispositivo Apple ha resistito a più aggiornamenti?

Da qualche giorno è disponibile iOS 10, il nuovo aggiornamento del sistema operativo di iPhone e iPad. Come succede ogni volta, ci si chiede se quello nuovo sia migliore del precedente, se sia sicuro installarlo subito e se non sia tutto un mezzo complotto che ha a che fare con l’obsolescenza programmata. In più, chi ha modelli relativamente vecchi di iPhone o iPad si chiede anche se il nuovo sistema operativo sarà disponibile per il suo modello. Il Wall Street Journal ha calcolato qual è il prodotto Apple che ha saputo resistere di più, restando al passo con i tempi (cioè con gli aggiornamenti) più a lungo: è l’iPad 2, che uscì nel 2011 con iOS 5 ed è rimasto aggiornabile fino a iOS 9 del settembre 2015 (niente da fare per iOS 10, invece). L’iPad 2 è quindi rimasto aggiornabile con la più recente versione di iOS per più di duemila giorni. L’iPhone che ha fatto meglio è il 4s, che ha resistito quasi 1.800 giorni prima di cedere a iOS 10, che funziona solo dall’iPhone 5 in poi. Il dispositivo che è “diventato vecchio prima” è invece il primo iPad: uscì nel 2009 giugno 2009 con iPhone OS3, è stato aggiornabile fino a iOS 5 (dell’ottobre 2011) e dopo meno di mille giorni era già “vecchio”.

Nuovo Flash