La ministra danese per l’Integrazione ha festeggiato con una torta le leggi contro gli immigrati

La ministra danese per l'Integrazione ha festeggiato con una torta le leggi contro gli immigrati

La ministra danese per l’Integrazione Inger Støjberg ha festeggiato con una torta l’approvazione del cinquantesimo regolamento da lei approvato contro l’immigrazione. Su Facebook ha pubblicato una sua foto mentre sorride e tiene in mano una torta con la scritta “50” e la bandiera danese, accompagnata dalla frase: «Oggi la cinquantesima restrizione è stata approvata in materia di immigrazione. Questo va festeggiato!». Støjberg ha poi messo il link a un elenco di regolamenti ministeriali che limitano l’accoglienza: tra questi c’è anche una legge – proposta dalla ministra – che dà alle autorità il potere di perquisire vestiti e bagagli dei richiedenti asilo e degli altri migranti che non hanno il permesso di stare in Danimarca con l’obiettivo di trovare e requisire beni che possano coprire le spese dell’accoglienza.

La Danimarca è governata da una coalizione di centrodestra dal 2015 di cui fanno parte il Partito Popolare Conservatore, Venstre, e Alleanza Liberale. Da quando Lars Løkke Rasmussen è stato eletto primo ministro, il paese ha approvato diverse leggi per scoraggiare i migranti ad arrivare: nel giugno del 2016 ha introdotto, tra le altre cose, un nuovo tipo di test per ottenere la cittadinanza molto più difficile da superare del precedente: più di due terzi di quelli che l’hanno fatto nel primo mese dalla sua introduzione sono stati bocciati.

Il post di Støjberg è stato molto criticato sui social network e anche da alcuni importanti giornali: «Molti in Danimarca possono concordare con le misure in materia di immigrazione che la ministra ha adottato. Ma c’è la sensazione che ordinare una torta per festeggiare sia stata un’esagerazione», ha scritto per esempio Jakob Nielsen, editorialista di Politiken. Non è comunque la prima volta che la ministra viene contestata: nel gennaio dello scorso anno, in un discorso pubblico, aveva suggerito che in un centro diurno pubblico di Aalborg, nel nord del paese, avessero vietato ai bambini di mangiare carne di maiale come risultato del multiculturalismo. Dopo, i giornali locali avevano spiegato che quel divieto in realtà non esisteva.

Il primo teaser della seconda stagione di “Master of None”

Il primo teaser della seconda stagione di "Master of None"

La seconda stagione della serie tv ideata da Aziz Ansari, che ne interpreta anche il protagonista, sarà disponibile dal 13 maggio su Netflix ed è stata girata in Italia.

Che faccia fate, se vi portano un tostapane da autografare?

Che faccia fate, se vi portano un tostapane da autografare?

Durante un recente evento organizzato con i tifosi per la firma degli autografi, Klay Thompson – giocatore dei Golden State Warriors e uno dei migliori tiratori dell’intera NBA – si è trovato in una situazione abbastanza inusuale. Un tifoso si è presentato con un tostapane con attaccato l’adesivo dei Warriors e ha chiesto a Thompson di autografarlo. La faccia di Thompson, beh, è quella che avreste fatto anche voi al posto suo.

Klay Thompson looks intensely into a toaster.

Klay Thompson signed my toaster

Nuovo Flash