Il nuovo disco di Jay Z si chiama “4:44” e sarà su Tidal dal 30 giugno

Il nuovo disco di Jay Z si chiama "4:44" e sarà su Tidal dal 30 giugno

Il nuovo disco di Jay Z si chiama 4:44 e sarà disponibile dal 30 giugno: all’inizio lo si potrà però ascoltare solo su Tidal, il servizio di streaming musicale a pagamento di cui Jay Z è uno dei proprietari. Il disco potrà quindi essere ascoltato dagli utenti di Tidal e da quelli di Sprint, la società di telecomunicazioni che lo scorso gennaio ha acquistato il 33 per cento delle azioni del servizio di streaming. Per il momento non sembra che 4:44 si potrà comprare nei negozi, almeno non all’inizio.

L’ultimo disco di Jay Z è stato Magna Carta Holy Grail, uscito nel 2013, e 4:44 sarà il suo tredicesimo. All’inizio, Magna Carta Holy Grail era stato distribuito gratuitamente a circa un milione di possessori di smartphone Samsung Galaxy e solo dopo tre giorni era arrivato nei negozi. Lemonade – il disco di Beyonce, moglie di Jay Z – nel 2016 è uscito solo su Tidal e ancora oggi non lo si può ascoltare su Spotify o altri servizi concorrenti.

Di 4:44 si parlava da alcune settimane senza che nessuno sapesse di cosa si trattasse: erano infatti usciti manifesti pubblicitari (uno a Times Square, a New York), pubblicità e video online che erano volutamente poco chiari e misteriosi. Per ora l’unico piccolo estratto che si può ascoltare da 4:44 sta nel breve video intitolato “Adnis” e pubblicato sul canale YouTube di Sprint. L’attore del video è Mahershala Ali. Nel titolo del video e in altri comunicati, il nome Jay Z è scritto con un trattino (JayZ): il rapper – e produttore, e imprenditore – aveva deciso nel 2013 di toglierlo dal suo nome d’arte (quello vero è Shawn Corey Carter). Nell’immagine con cui è stata comunicata la messa online del disco il nome è invece scritto Jay:Z.

Il teletrasporto esiste!

Il teletrasporto esiste!

T-E-L-E-P-O-R-T.ME è un sito per farsi teletrasportare a caso in un punto qualsiasi del mondo. Al primo utilizzo, il servizio chiede di attivare la geolocalizzazione del browser per stabilire il proprio punto di partenza, poi è sufficiente cliccare su “Teleport” per iniziare il viaggio. Il tasto può essere premuto quante volte si vuole e si finisce sempre in una nuova destinazione, mostrata attraverso le fotografie di StreetView, il servizio di Google Maps, e dà una certa dipendenza, avvisati.
“Beam me up, Scotty!”, come dicevano quelli.

teleportme1 teleportme2

La protesta dei tifosi del Milan contro Donnarumma

La protesta dei tifosi del Milan contro Donnarumma

Ieri, nel corso della partita degli Europei di calcio Under-21 tra Danimarca e Italia, alcuni tifosi del Milan presenti sugli spalti dello stadio di Cracovia hanno lanciato delle finte banconote di dollaro contro il diciottenne portiere della nazionale e del Milan Gianluigi Donnarumma, per protestare contro la sua decisione di non rinnovare il contratto con il Milan in scadenza nel 2018.

La Gazzetta dello Sport scrive che prima della partita era stato esposto sugli spalti uno striscione con scritto “Dollarumma” (un gioco di parole con la parola “dollaro” e il cognome di Donnarumma), poi rimosso dal servizio d’ordine.

Nuovo Flash