• Sport
  • lunedì 5 febbraio 2018

La Lega Serie A ha assegnato i diritti televisivi per il prossimo triennio al gruppo spagnolo Mediapro

L’assemblea della Lega Serie A, dopo aver verificato l’ultima offerta ricevuta per il pacchetto “global” dei diritti televisivi del campionato italiano, ha assegnato i diritti di trasmissione della Serie A per il triennio 2018-2021 al gruppo spagnolo Mediapro, che si è aggiudicato l’asta dopo aver offerto 1 miliardo e 50 milioni di euro. In seguito alla decisione dell’assemblea, tuttavia, il gruppo Sky ha diffidato la Lega Serie A dall’assegnare i diritti televisivi a Mediapro poiché il bando era rivolto esclusivamente agli intermediari indipendenti, mentre il gruppo spagnolo agisce a tutti gli effetti come operatore della comunicazione attivo sul territorio nazionale. Ad oggi, quindi, non si conosce ancora dove e in che modo verranno trasmesse le partite del campionato dal 2018.

Il comunicato ufficiale pubblicato sul sito della Lega Serie A:

L’Assemblea della Lega Serie A, riunitasi alle ore 11.30 per l’apertura della busta presentata alle ore 9.36 di oggi per il Pacchetto Global dall’intermediario indipendente Mediapro, ha verificato che l’offerta depositata, pari a 1.050.001.000 euro, è superiore al prezzo minimo richiesto dall’Invito ad Offrire e conseguentemente procederà alla comunicazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, come previsto dall’Invito stesso ai fini dell’assegnazione dei diritti in oggetto.

(Getty Images)