• Mondo
  • martedì 9 gennaio 2018

Circa 13mila persone sono rimaste bloccate a Zermatt, località sciistica in Svizzera, a causa delle forti nevicate

Oggi migliaia di turisti, sembra circa 13mila, sono rimasti bloccati a Zermatt, una nota località sciistica in Svizzera, a causa delle forti nevicate. Gli impianti sono stati chiusi per il rischio valanghe e le autorità svizzere hanno organizzato un trasporto aereo per portare chi lo ha chiesto a Täsch, un paese vicino Zermatt, dove è stato allestito un servizio di autobus per sostituire la ferrovia. Una portavoce dell’ufficio del turismo locale, Janine Imesch, ha detto che non c’è alcun rischio per la sicurezza del turisti rimasti: «Tutto è normale, sotto controllo. Le persone si stanno godendo la neve, stanno facendo shopping, mangiando e bevendo. L’atmosfera è rilassata e confortevole. Nessuno può andare a sciare o a fare escursioni, ma è tutto tranquillo, anche un po’ romantico».

Zinal, Svizzera (FABRICE COFFRINI/AFP/Getty Images)
TAG: