L’Unione Europea ha aperto un’indagine su IKEA per presunta elusione fiscale

L’Unione Europea ha aperto un’indagine sulla società IKEA per una presunta elusione fiscale da circa un miliardo di euro. IKEA avrebbe usato una società con sede nei Paesi Bassi – Inter Ikea Systems, nata nel 2006 – per ridurre le tasse che paga negli altri paesi. Dagli anni Ottanta i negozi IKEA sono dei franchising, e ognuno versa il 3 per cento dei suoi ricavi alla società Inter Ikea Systems, controllata dal gruppo Inter Ikea, con sede nei Paesi Bassi, che quindi pagherebbe lì le tasse sui guadagni realizzati ovunque. Due sentenze dell’agenzia delle entrate olandese, nel 2006 e nel 2011, hanno ridotto in modo significativo la parte di profitti che IKEA può dichiarare con questa società. IKEA ha detto che le sue pratiche nei Paesi Bassi non violano le leggi europee.

Il negozio di IKEA a Emeryville, California. (Justin Sullivan/Getty Images)
TAG: